Pasquetta 2012: guida alle sagre e feste popolari

Per la tradizionale gita fuori porta se non avete voglia di imbarcarvi in laboriose grigliate sula sponde dei fiumi potete tranquillizzarvi e cercare la festa popolare che più vi aggrada fra le innumerevoli che si svolgono in friuli in occasione del Lunedì dell’angelo che quest’anno cade in occasione del 25 aprile che è festa nazionale e da noi viene festeggiata anche in quanto San marco Evangelista. Ci sono davvero feste di ogni tipo!

ITINERARI IN FRIULI VENEZIA GIULIA

DOVE DORMIRE IN FRIULI VENEZIA GIULIA  – Consigliato da Udine20.it

Caneva  – Dopo il freddo inverno arriva la primavera: quale migliore occasione per approfittare dell’amena posizione collinare sulla quale posa il rudere castellano. Una semplice celebrazione religiosa nell’antica pieve, affrescata con opere del ‘500, prelude ad una festa sul prato nel tipico stile della scampagnata. – La Pasquetta si festeggia anche sul Col de San Martin.

Flagogna – in riva al torrente Arzino o sui prati che circondano Flagogna si rinnova ormai da diversi anni l’appuntamento organizzato dall’Associazione che prevede la classica scampagnata del lunedì dell’Angelo

Fanna – Un’antica tradizione vuole che la popolazione di Fanna e dei paesi vicini si rechi al Santuario di Madonna di Strada il Lunedì dell’Angelo. Alle funzioni religiose seguono colazione al sacco o pranzo sotto il tendone nel parco adiacente alla chiesa, tra musica e vari intrattenimenti per piccoli e grandi pellegrini.

Ronchis – Apertura al pubblico del Parco di Fraforeano il lunedì di Pasquetta.
Alle ore 11 ci sarà una visita guidata. A partire dalle ore 15.00, riprendendo il tema giapponese delle precedenti iniziative, si terrà nel salone della Villa un concerto di musiche francesi e di canzoni giapponesi. Tempo permettendo durante la giornata due acrobati degli alberi si esibiranno in uno spettacolo al quale potranno partecipare anche volontari del pubblico, bambini compresi. Nella corte e nelle dipendenze della villa esporranno i loro prodotti vivaisti con alberi da frutto tipici del Giappone, collezionisti di bonsai e di oggetti e abiti giapponesi, mobili da giardino d’antiquariato. Inoltre verrà presentata una galleria di fotografie di Hemingway in Friuli e il libro di fotografie del parco di Stefan Zoltan. Ci sarà anche la possibilità di stuzzicare prodotti di alta qualità! – Ingresso € 5,00(gratuito fino a 12 anni)

Fusine : A questa bella e tradizionale manifestazione possono partecipare tutti i bambini e ragazzi che frequentano le scuole dell’obbligo. Naturalmente è gradita anche la partecipazione dei genitori che potranno aiutare i propri figli nella ricerca delle uova. Programma: ore 14.00 Ritrovo al Centrovisite – ore 14.15 Inizio Caccia alle uova – ore 16.00 ritrovo di tutti i partecipanti per la consueta merenda e alle ore 17.00 premiazione

Palmanova: La cinta fortificata di Palmanova fa da sfondo ad una Pasquetta alternativa che accoglie in un unico scenario la spensieratezza di una scampagnata “fuori porta” e il piacere della scoperta e della conoscenza.
Lunedì 9 aprile i prati compresi tra Porta Cividale e Porta Udine si animeranno con numerose iniziative rivolte alle famiglie e ai turisti. Sui bastioni della città stellata rinascimentale, da poco riportati all’antico splendore, sarà possibile trascorrere l’intera giornata partecipando a laboratori e giochi con gli aquiloni, sfide a scacchi e dama giganti, visite guidate, passeggiate a piedi, in mountain bike o al passo degli asinelli, pranzo con grigliata.  Tra le proposte più attraenti, la Pasquetta a Palmanova offre l’opportunità di partecipare a visite guidate lungo le mura per comprendere la struttura delle fortificazioni veneziane ed il funzionamento del sistema difensivo che ancor oggi affascina per la complessità militare e la perfezione architettonica Ancor più affascinante il viaggio alla scoperta della “Palmanova underground”. Le guide accompagneranno i turisti all’interno delle gallerie sotterranee recentemente riaperte e rese agibili dagli speleologi della Commissione Grotte Boegan del CAI di Trieste, ricostruendo la rete di cunicoli che attraversa le fortificazioni. I turisti avranno a disposizione delle torce fluorescenti per illuminare la passeggiata sotterranea. Gli operatori della Fattoria didattica/sociale, Società Agricola Primo Campo di Aiello del Friuli offrono ai più piccini la possibilità di conoscere gli asinelli, curiosi amici dalle orecchie lunghe e dal passo lento, capaci di regalare emozioni e sorrisi. I bambini potranno sperimentare momenti di contatto e provare l’esperienza di farsi accompagnare in passeggiata dagli asinelli condividendone le scoperte passo dopo passo lungo i bastioni.
Orari: 10:00 – 11:00 momenti di conoscenza e contatto (e nel pomeriggio 14:00 – 15:00) 11:00 -12:00 passeggiata con asinelli (e nel pomeriggio 15:00 – 16:00)

Rivoli di Osoppo – Da una tradizione ormai consolidata nella frazione di Rivoli dal 1974 si svolgono i festeggiamenti pasquali con eventi culturali, sportivi, musicali, ricreativi e… la merenda nei prati!

Cividale del Friuli :Il Truc è una tradizione ludica molto antica e peculiare del territorio cividalese, che si pratica unicamente e rigorosamente nelle giornate della Domenica e del Lunedì di Pasqua. Si tratta di un gioco che consiste nel far scendere delle uova colorate in un catino di sabbia digradante dal la caratteristica struttura ovale, seguendo delle
regole specifiche e con l’intento di far toccare le uova fra loro. Un imperdibile e divertente appuntamento, per abbinare l’originale spettacolo ad una passeggiata tra le vie e le piazze della cittadina, alla scoperta delle sue bellezze storiche e degli scorci più suggestivi, come quelli che si affacciano sul verde Fiume Natisone. In collaborazione con il Comune e le singole Associazioni di Borgo

Santa Maria la Longa  – Tradizionale festa pasquale, una delle più antiche della Regione, presso l’area festeggiamenti di Via Zompicco, storico punto di ritrovo per giovani e meno giovani. Spettacoli ed intrattenimenti vari faranno da contorno a specialità gastronomiche locali preparate con l’alimento legato per eccellenza al periodo di Pasqua: l’uovo. Uova, quindi, in tutte le varianti, dalle classiche uova di gallina a quelle più golose di cioccolato. Una curiosità: dal 2004 la manifestazione ha assunto una nuova simbologia, rappresentata da un uovo gigante, alto più di 5 mt e costruito con materiale da riciclo, ovvero più di 5.000 bottiglie di plastica!

Cormons – Tradizionale festa sul Monte Quarin con stand enogastronomici e prodotti tipici.

Flaibano – Nell’amena frazione di San Odorico, incontro annuale con giochi e passeggiate, organizzate con la collaborazione del Comune, per rivivere l’antica tradizione della Pasquetta sui prati, nell’ambiente naturalistico dei Prati Stabili di Cooz.

Pasian di Prato – Tradizionale scampagnata per festeggiare l’arrivo della primavera: nel pomeriggio, accompagnati da esperti, si raccoglieranno erbe di campo.

Ravascletto – Un grande uovo di Pasqua è il premio per tutti i bambini che partecipano ai giochi popolari con le uova cotte e colorate nel laboratorio che si tiene il Sabato precedente Le Palme.

Resia – In collaborazione con la Pro Loco Val Resia, un’escursione guidata per celebrare l’arrivo della primavera sul tracciato permanente Ta Lipa Pot, ricco di storia, tradizioni, cultura e di rara bellezza ambientale

 

1.073