Bearzi

Pedofilia: atti sessuali con 3 ragazzini, uomo ai domiciliari

pedofilia2
Aveva adescato tre ragazzini, tutti di età compresa tra i 13-14 anni. Aveva instaurato un rapporto di confidenza con loro e poi gli aveva indotti a compiere atti sessuali, dall’autunno 2013 all’agosto 2014. Un uomo di 40 anni, di Codroipo (Udine), celibe e disoccupato, è stato posto oggi agli arresti domiciliari dai Carabinieri in esecuzione di un’ordinanza del Gip del Tribunale di Udine. Sono state le indagini dei Carabinieri della stazione locale a trovare il riscontro a quanto accadeva all’interno dell’abitazione dell’uomo dopo le voci sullo strano rapporto che aveva con i ragazzi, che avevano cominciato a diffondersi nel paese.

Non facevano mistero del loro rapporto con il quarantenne di Codroipo: erano loro stessi, i tre ragazzini vittime di abusi sessuali da parte dell’uomo, a parlare con i coetanei delle ore “a luci rosse” trascorse nella sua casa. La voce si era sparsa rapidamente in paese. I Carabinieri della stazione locale hanno così avviato le indagini che hanno portato poi l’uomo agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale su minori. L’uomo era entrato in contatto prima con uno degli adolescenti e poi, tramite lui, anche con gli altri. Li invitava a casa sua i pomeriggi, quando erano da soli, con la scusa di offrire loro qualcosa da mangiare o da bere o di vedere un film. Poi era passato alle avances a sfondo sessuale, tra filmini hard e giochi erotici. Nella sua abitazione i militari dell’Arma hanno trovato diverso materiale e giochi erotici, a supporto della tesi investigativa. I Carabinieri hanno anche già raccolto la testimonianza dei tre ragazzini, ascoltati con l’ausilio di un neuropsichiatra.

facebook
810