Secondo appuntamento con la Stagione di Prosa del “Giovanni da Udine”, firmata da Michele Mirabella, dopo la marcia trionfale di Cats: da mercoledì 28 a sabato 31 ottobre, alle 20.45, andrà in scena il Teatro Stabile di Calabria con il grande capolavoro pirandelliano Il giuoco delle parti. Alla guida del nutrito cast, Geppy Gleijeses, Marianella Bargilli e Leandro Amato.
Scritta nel 1918 e tratta dalla novella Quando si è capito il giuoco del 1915, la commedia è una feroce radiografia dei risvolti che la società borghese genera dalle sue stesse regole formali. Un implacabile duello a due voci: da un lato quella di un marito, Leone, intellettuale raziocinante e maniacale, dall’altro quella di una moglie, Silia, appassionata e vitale. Tradimenti, apparenze, inganni, progetti di morte: al talento drammaturgico non convenzionale di Egisto Marcucci, preziosamente impaginato dall’attenta regia di Elisabetta Courir, il merito di valorizzare gli spunti di perenne vitalità di questo classico del ‘900, quasi un noir dei quartieri alti sull’assurdo che scorre sotto la falsità della vita associata.
L’azione si svolge «in una città qualunque» nel breve lasso di 36 ore. Leone Gala è un marito tradito; ma non dei soliti. Dice di aver «capito il giuoco»: quello della vita e delle sue rapine. Per difendersene, s’è fatto «il vuoto dentro» e ora la sua esistenza scorre placida, inattaccabile da sentimenti e passioni. Ha accettato di ridare piena libertà alla moglie, Silia; se n’è andato di casa, cedendo il posto all’amante, l’amico Guido Venanzi. Tutto questo senza venir meno al rispetto di certe forme imposte dal ruolo di marito. Ma una disponibilità così pronta a ogni suo desiderio esaspera Silia, che è sempre più ossessionata dall’assenza-presenza di Leone. Al punto che, quando le si presenta una fortuita occasione (l’involontaria ma gravissima offesa fattale da un gentiluomo), progetta di mettere a repentaglio la vita del marito, trascinandolo in un duello Leone, come sempre, accetta. Sarà lui, il marito, secondo le regole, a sfidare il gentiluomo, ottimo tiratore. E l’amico Guido gli farà da padrino…
«Dietro alla doppiezza di una scrittura drammatica e nel contempo comica – scrivono Marcucci e la Courir – c’è la consapevolezza di essere isolati in un mondo senza amore, senza via di uscita, senza liberazione, con la continua constatazione della risibilità dei comportamenti e della condizione umana nella commiserazione di una vita perduta e comicamente tradita. La vera crudeltà non è lo scioglimento dell’enigma, ma il porre con chiarezza l’enigma stesso che tale deve restare».
Per informazioni, contattare l’Infopoint (0432.248418), consultare il sito ufficiale (www.teatroudine.it) oppure iscriversi alla nuovissima fan page su Facebook (www.tinyurl.com/teatroudine).

CALENDARIO EVENTI

8 – 31 ottobre ore 20.45
Teatro Stabile di Calabria
IL GIUOCO DELLE PARTI
di Luigi Pirandello
con Geppy Gleijeses, Marianella Bargilli, Leandro Amato
regia di Elisabetta Courir

martedì 3 novembre ore 20.45 TEATRO& (ingresso libero previo ritiro del tagliando segnaposto)
Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe”
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
liberamente tratto da W. Shakespeare
regia di Claudio de Maglio
con la collaborazione di Giuliano Bonanni
con gli allievi che hanno concluso il 2° e il 3° anno di corso
musiche originali di Felix Mendelssohn
eseguite dall’Ensemble Schikaneder
dell’Associazione Filarmonica del Friuli Venezia Giulia

giovedì 5 novembre ore 20.45
Per i 30 anni dalla fondazione dell’Accademia di Studi Pianistici “Antonio Ricci”
GRIGORY SOKOLOV pianoforte
Franz Schubert Sonata in re maggiore op. 53
Robert Schumann Sonata in fa minore op. 14 “Concert sans orchestre”

11 – 14 novembre ore 20.45
domenica 15 novembre ore 16.00
Il Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia
TO BE OR NOT TO BE
di Maria Letizia Compatangelo
dal soggetto di Melchior Lengyel
con Giuseppe Pambieri e Daniela Mazzucato
regia di Antonio Calenda

sabato 7 novembre ore 20.45 CROSSOVER
Compagnia BabyGang
D’ORA IN POI
come sarebbe se fosse diverso?
drammaturgia e regia di Carolina De La Calle Casanova
con Renato Avallone, Federico Bonaconza, Elisa Bottiglieri, Paolo Faroni,
Silvia Paoli, Marco Ripoldi, Valentina Scuderi
e nella parte del poeta Max Stella PAOLO ROSSI

25 – 28 novembre ore 20.45
La Contrada – Teatro Stabile di Trieste e Procope Studio
ITALIANI SI NASCE
e noi lo nacquimo
di e con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi
con la collaborazione ai testi di Marco Presta
e la consulenza artistica di Michele Mirabella
regia di Marcello Cotugno

mercoledì 18 novembre ore 20.45
OLA RUDNER direttore
ILYA GRINGOLTS violino
ORCHESTRA MITTELEUROPEA
Johannes Brahms Concerto per violino e orchestra op. 77
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 5 op. 67

domenica 22 novembre ore 16.00 LIRICA
Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi
IL BARBIERE DI SIVIGLIA
musica di GIOACHINO ROSSINI
Giampaolo Maria Bisanti direttore
Damiano Michieletto regia e scene
Carla Teti costumi
FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini”
in coproduzione con
Teatro dell’Aquila di Fermo
Teatro Comunale Dante Alighieri – Fondazione

Lascia un commento

543