Politica: Antonione, “Berlusconi dimettiti” e lascia il PDL

antonione1Low”Esco dal gruppo parlamentare e non votero’ piu’ la fiducia al governo. Berlusconi se ne deve andare subito e allargare la maggioranza ad altri partiti del centro destra”: cosi’ Roberto Antonione, ex coordinatore nazionale di Forza Italia, ex presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e recente candidato perdente alla poltrona di sindaco a Trieste ha annunciato a La Zanzara su Radio 24 l’intenzione di uscire, entro la settimana, dal gruppo Pdl alla Camera.
”Non si puo’ prendere in giro il Paese e governare solo con due o tre voti in piu”’, aggiunge Antonione. ”Purtroppo le persone piu’ vicine a Berlusconi lo spingono a chiudersi dentro un bunker. In Parlamento tutti la pensano come me, anche alcuni ministri, ma lo dicono a microfoni spenti. Si comporto’ meglio D’Alema che si dimise quando perse le elezioni regionali e si rese conto di non avere piu’ la maggioranza”.

La voce fa il paio con quella del presidente della regione Friuli Venezia Giulia Tondo che aveva auspicato un passo indietro del presidente del consiglio dopo l’ultima fiducia ottenuta con soli due voti di maggioranza

Lascia un commento

712