Udine

Cinque persone sono state denunciate a conclusione di una indagine antibracconaggio della Polizia Locale della Provincia di Pordenone. Tra ottobre e novembre sono stati scoperti, nel territorio della pedemontana, trappole, centinaia di ‘vischiatelle’ e reti per catturare esemplari di fauna selvatica da inserire al commercio illegale. I reati contestati sono uccellagione e detenzione di specie protette e cacciabili da avviare al mercato nero. I fatti sono avvenuti a Ceschies, in Comune di Castelnovo del Friuli, a San Martino al Tagliamento e ad Arba. Il totale delle sanzioni da erogare supera i 30 mila euro.

facebook
612