Bearzi

Pordenone: bancaria di 43 anni picchiava madre e marito

giustiziaPicchiava l’anziana madre e il marito e per questo era stata allontanata da casa.
Incurante del divieto di dimora imposto dal Tribunale, una bancaria di 43 anni, di Aviano (Pordenone), ha continuato a vessare i congiunti fino a quando, ieri, è stata arrestata dai Carabinieri e trasferita in carcere a Trieste.
Il 4 novembre, alla donna era stato notificato il divieto di dimora e di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla madre, di 70 anni, e dal marito convivente, di 44 anni. Un provvedimento conseguente alla denuncia che i parenti avevano presentato a dicembre, perché ritenuta responsabile negli ultimi due anni, di insulti, minacce e percosse. Al momento della notifica, la donna disse che non avrebbe rispettato le prescrizioni e in questi dieci giorni le ha violate ripetutamente, reiterando condotte violente, minacciose e vessatorie, con chiari atti persecutori e di stalking, aggredendo i congiunti, in particolare la mamma: brandendo pericolosi utensili da cucina, la minacciava di morte.

facebook
779