Pordenone: controlli straordinari sul territorio

polizia

Nella mattinata odierna la Polizia di Stato di Pordenone ha effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio, con l’impiego di tre equipaggi del “Reparto Prevenzione Crimine Veneto” di Padova e di ulteriori equipaggi della Questura di Pordenone.

L’attività straordinaria di controllo del territorio in ambito provinciale, che si è aggiunta a quella assicurata dalle pattuglie della “Squadra Volante”, è stata effettuata con finalità di prevenzione alla minaccia terroristica ed allo scopo di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, l’immigrazione clandestina ed i reati contro il patrimonio, con particolare riferimento ai furti in abitazione ed in danno delle attività commerciali.

Nel corso dei servizi, coordinati dal Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, sono stati attuati dei specifici servizi nel capoluogo ed in vari comuni della provincia (Azzano Decimo – Fiume Veneto – Porcia – Fontanafredda e Sacile) nel corso dei quali sono stati controllati complessivamente 42 persone, 22 veicoli e con l’utilizzo del sistema “Mercurio” in dotazione alle autovetture “Lancia Delta” del “Reparto Prevenzione Crimine di Padova”, sono state verificare, tramite la banca dati del Ministero dell’Interno, le targhe di 216 veicoli.

 

Il sistema “Mercurio” è costituito da un tablet con schermo multi touch da 10 pollici e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico 36x, utilizzata per la video sorveglianza in mobilità ed il servizio di lettura automatica delle targhe. Il tutto è fissato sulla plancia dell’autoveicolo che può essere agevolmente rimosso dall’alloggiamento ed utilizzato anche all’esterno dell’auto in tutte le funzioni software disponibili: geolocalizzazione, video sorveglianza, lettura targhe, accesso banche dati, allarmi, messaggistica e navigazione satellitare.

 

821