Pordenone: denuncia 2 violenze sessuali, ma era tutto falso

violenza1
Nel giro di un mese ha denunciato di essere stata vittima di due tentativi di violenza sessuale, ma non era vero nulla. Protagonista una studentessa 20enne di Pordenone che è stata denunciata dai Carabinieri per procurato allarme. Il primo episodio risale al 7 luglio scorso, quando la ragazza chiamò i quotidiani locali raccontando di essere stata avvicinata, attorno all’una di notte, mentre rincasava, in bicicletta, dal centro di Pordenone, da un individuo sconosciuto, che l’ha bloccata, trascinandola in un luogo appartato e tentando un approccio di natura sessuale. La pronta reazione della ragazza, che sferrò un calcio al bassoventre dell’aggressore, le aveva permesso di divincolarsi, mettendo in fuga il malvivente. La seconda denuncia presentata dalla giovane ai carabinieri è di sabato scorso, quando la studentessa ha riferito di essere stata avvicinata, in piena notte, dallo stesso individuo, che ha tentato un approccio violento, senza tuttavia riuscire nel suo disegno criminoso. I militari dell’Arma, visionato il sistema di sorveglianza cittadino, hanno potuto appurare che la ragazza mentiva su entrambi gli episodi e l’hanno denunciata all’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

499