Pordenone: Friuladria sospende i dividendi

Il Consiglio di Amministrazione di Crédit Agricole FriulAdria, riunitosi oggi in seduta straordinaria, ha deciso di attenersi alle raccomandazioni della Banca Centrale Europea del 27 marzo nel contesto determinato dalla pandemia da Covid-19 e ha sospeso temporaneamente la distribuzione dei dividendi agli azionisti a valere sugli utili 2019 deliberata dallo stesso Cda nella seduta del 17 marzo scorso.

In linea con le indicazioni prescritte dalla BCE a tutto sistema bancario continentale, il pagamento del dividendo sarà sospeso fino al primo ottobre 2020 e subordinato a una ulteriore valutazione del Consiglio di Amministrazione in merito al superamento delle incertezze causate dal Covid-19, salvo diverse indicazioni delle autorità di vigilanza.

Inoltre, al fine di ridurre al minimo i rischi connessi all’emergenza derivante dalla pandemia da Covid-19, la Banca ha deciso, nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legge n.18/2020 “Cura Italia”, che la prossima Assemblea degli Azionisti in programma giovedì 23 aprile si svolga esclusivamente “a porte chiuse” senza la partecipazione fisica dei Soci.

I Soci, invece di essere fisicamente presenti, potranno delegare a rappresentarli e ad esprimere il proprio voto sui punti all’ordine del giorno un soggetto indipendente e terzo che è stato individuato dalla Banca nella società Computershare Spa, una delle più esperte nel campo delle comunicazioni societarie con gli azionisti, la quale fungerà da “Rappresentante Designato”.

Per tutte le informazioni sulle modalità di accreditamento dei Soci si rimanda ai documenti pubblicati nel sito Internet aziendale (https://gruppo.credit.agricole.it). La delega dovrà essere conferita entro il 21 aprile.

2.473