Pordenone: Natasha Czertok con “Kashimashi” porta in scena gli stereotipi femminili 

Proseguono in Friuli Venezia Giulia gli appuntamenti della XVIII edizione del festival “La scena delle donne”, diretto da Bruna Braidotti e organizzato dalla Compagnia di Arti e Mestieri grazie al contributo del Comune di Fontanafredda, il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli, e con la collaborazione con il Comune di Cordenons e il centro antiviolenza Voce Donna Onlus Pordenone

Va in scena venerdì 18 marzo a Pordenone, all’Auditorium Concordia ore 20.45“KASHIMASHI”, uno spettacolo sui temi femminili e sulla rappresentazione di genere nato da una ricerca condotta dall’attrice e regista Natasha Czertok della compagnia Teatro Nucleo, per gli ambienti sonori sono di Vincenzo Scorza. Il titolo riprende ironicamente un utilizzo stereotipato e discriminante nella lingua giapponese. “Kashimashi” vuol dire infatti “rumoroso, caotico”: una visione tradizionale vorrebbe un capannello di donne come origine di confusione e disordine.

498