Bearzi

Pordenone: presto il castello sarà del comune

‘E’ necessario un passaggio rapido della proprietà del Castello di Pordenone dal Demanio statale al Comune. Di questa richiesta si è fatta portavoce la Regione in sede di conferenza dei servizi affinché venga celermente avviato l’iter di trasferimento”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Pianificazione territoriale, Mariagrazia Santoro, intervenendo alla conferenza dei servizi per vagliare il progetto di conversione della caserma in istituto penitenziario. ”Preso atto – ha affermato Santoro – che l’Ufficio del Commissario straordinario del Governo per le infrastrutture carcerarie ha definitivamente inserito questa nuova struttura penitenziaria nel piano carceri a servizio del Circondario della città, si rende ora necessario garantire il rapido superamento della dismissione del carcere di Pordenone. Se da un lato viene infatti recuperata una struttura dismessa da 20 anni, dall’altro la Regione intende vigilare affinché non venga creata una nuova area dismessa a Pordenone e a questo scopo è necessario accelerare l’iter di passaggio di proprietà”. L’area della caserma militare ”Dall’Armi”, dismessa da oltre 20 anni, si estende su circa 50 mila metri quadrati, con diverse strutture e fabbricati. L’ipotesi è che al suo interno possano essere ricavate un’area servizi, con uffici e direzione, e un’area sicurezza con il padiglione detentivo. ”Il passaggio del Castello di Pordenone al Comune – ha commentato l’assessore – è a questo punto l’unica strada percorribile per giungere velocemente a un riutilizzo dell’area carceraria. Il castello – ha concluso – potrebbe così essere restituito alla città e convertito ad uso civile, valorizzandone l’inserimento nel contesto urbanistico’

facebook

Lascia un commento

379