Pordenone: tenta di far esplodere bancomat. Arrestato

Ranieri Martinis, 50 anni, di San Vito al Tagliamento (Pordenone), è stato arrestato dai Carabinieri dopo aver cercato di far esplodere un bancomat col gpl contenuto in una bombola a uso domestico. Il fatto è avvenuto intorno alle ore 3.00, in piazza del Popolo. Secondo gli inquirenti, se non fosse stato fermato in tempo, avrebbe potuto provocare una strage. Dalla centrale operativa di un istituto di vigilanza privato, attraverso le telecamere di videosorveglianza è stato notato un uomo che armeggiava attorno al bancomat della Banca Popolare di Vicenza. L’uomo è stato bloccato poco prima che innescasse una deflagrazione. Il vano della cassaforte era già stato saturato di gas e il sistema automatico di protezione aveva inertizzato circa 60 mila euro di banconote, attraverso una sostanza colorante e indelebile. A carico di Martinis sono stati ipotizzati i reati di danneggiamento, tentato furto aggravato, possesso di sostanze esplodenti e di attrezzatura atta allo scasso

1.086