Pordenone: uomo condannato a 18 anni per pedofilia

Diciotto anni di reclusione e’ la pesantissima condanna inflitta oggi dal Tribunale di Pordenone a un professionista friulano di 37 anni, per violenza sessuale nei confronti di due ragazzini, all’epoca dei fatti non ancora quattordicenni. I fatti risalgono ad alcuni anni fa. L’accusa, nella sua requisitoria, aveva chiesto una condanna a nove anni di carcere, la difesa l’assoluzione per un caso, la derubricazione del reato per un altro. I giudici invece non hanno riconosciuto la continuazione tra i due episodi contestati – uno dei quali sarebbe stato supportato da documentazione fotografica – e hanno raddoppiato la pena. L’imputato si trovava gia’ in carcere in custodia cautelare. La difesa ha preannunciato immediato appello, affermando che le denunce sarebbero state formalizzate come una sorta di vendetta per l’interruzione di un travagliato rapporto professionale tra ex soci.

Lascia un commento

223