Bearzi

Pornoprof nuda su web: autorità annunciano inchiesta

anna_ciriani
La ‘sexyprof’ torna a spogliarsi in pubblico. Anzi no. E’ giallo sulle performance di Anna Ciriani la professoressa di Lettere di Pordenone che è tornata a far parlare di sé per immagini pornografiche postate sul proprio profilo Twitter, accompagnate dall’invito a seguirla dal vivo nella prossima fiera erotica del Salento. Fotografie inequivocabili che la ritraggono senza veli, attorniata da decine di uomini. La docente friulana accusa però un hacker o forse un fan deluso e prende le distanze dalla pubblicazione delle immagini, annunciando che non parteciperà alla kermesse pugliese e difendendo il proprio ruolo di insegnante preparata che sa scindere la vita pubblica da quella privata. Esattamente ciò che le impone l’accordo raggiunto nel 2009 con le istituzioni scolastiche, quando il suo caso scoppiò per la prima volta. Al tempo, dopo una diffida ufficiale del Miur, garantì che non sarebbe più caduta in tentazione con esibizioni pubbliche. “Non parteciperò a quella Fiera né l’ho mai fatto in passato – fa sapere Ciriani -. Qualcuno si è divertito a creare un mio falso profilo sui social, utilizzando vecchie foto che girano da molto tempo in rete e che sono state realizzate in ambiti privati, ove ognuno di noi fa quel che crede, mandando messaggi dei quali ero all’oscuro”. La professoressa ha annunciato che denuncerà l’accaduto alla Polizia Postale per cercare di perseguire chi ha sfruttato il proprio account divulgando simili fotografie “la cui rilevanza mediatica – aggiunge la docente – mi fa tuttavia preoccupare per il mio posto di lavoro, occupazione che amo e che non voglio perdere anche perché ho una famiglia e due figli”. Timori confermati dalla reazione dell’Ufficio scolastico regionale del Friuli Venezia Giulia che ha disposto l’apertura di un fascicolo per verificare l’accaduto. Due sarebbero le situazioni di cui si chiederà conto alla professoressa: le foto che campeggiavano nel profilo Twitter e rimosse appena la stampa ha pubblicato la notizia e un video realizzato due anni fa che circola in rete e che ritrae la Ciriani senza veli. In entrambi i casi, la professoressa ha assicurato si tratti di contesti privati sfuggiti al suo controllo a causa di qualche fan che ha postato il materiale riservato senza averne l’autorizzazione.

facebook
2.475