Bearzi

Pornoprof Pordenone: “Violato mio profilo Twitter, foto private”

anna_ciriani
“Sono stata vittima di un hacker e per questo nel pomeriggio andrò in Questura a Pordenone e presenterò denuncia contro ignoti per aver violato i miei profili sui social network”. Anna Ciriani, la professoressa di Pordenone già al centro di polemiche per foto senza vestiti, affida all’ANSA la replica alle accuse di aver intrapreso nuovamente attività erotiche in pubblico, come annunciava il suo profilo Twitter fino a stamani. “Non so chi possa aver fatto una cosa del genere – ha aggiunto – ma io non parteciperò alla Fiera del Salento in qualità di ospite. Le immagini che mi ritraggono sono vecchie e comunque sono state immortalate in contesti privati dove ognuno di noi può fare ciò che vuole”. La professoressa di Lettere non esclude che l’autore della pubblicazione non autorizzata possa essere un ammiratore. “Ho tanti fan – ammette – e può darsi che qualcuno abbia usato immagini private che aveva già a disposizione perchè acquisite anni fa”. Il profilo Twitter ufficiale della docente di Pordenone è stato aperto nel settembre 2011 e vanta quasi tremila follower.

Anna Ciriani, insegnante di Lettere già al centro di polemiche per avere postato su internet sue foto senza vestiti ha rimesso sulla rete sue immagini in cui è ritratta completamente nuda e ha invitato i fan, attraverso il proprio profilo di Twitter, a seguire le proprie performance alla Fiera erotica del Salento che si terrà a fine mese. Un appuntamento corredato dalle immagini della passata edizione della rassegna in cui si vede la docente nuda fra le braccia di numerosi uomini in atteggiamenti inequivocabili. La notizia è pubblicata oggi dal quotidiano Il Gazzettino. L’insegnante era stata al centro di un caso nazionale nel 2009 quando le sue foto di sesso esplicito erano finite in Internet. Dopo vivaci polemiche le istituzioni scolastiche hanno disposto che la docente avrebbe potuto continuare ad insegnare (attualmente è assegnata ad un istituto di Pordenone) a patto che non comparisse più in pose erotiche. Dopo la pubblicazione del servizio da parte del quotidiano veneto, stamani le fotografie compromettenti dell’insegnante sono sparite dal profilo ufficiale sostituite con immagini semplicemente ammiccanti.

L’Ufficio scolastico regionale del Friuli Venezia Giulia ha aperto un fascicolo per verificare il comportamento di Anna Ciriani, professoressa di Pordenone già al centro di polemiche per foto senza vestiti. La decisione delle autorità scolastiche è conseguenza della pubblicazione sul profilo Twitter della docente di fotografie pornografiche che la ritraevano in pose inequivocabili, accanto all’annuncio della presenza, a fine mese come ospite, alla Fiera Erotica del Salento. Profilo Twitter che, secondo la stessa Ciriani, sarebbe stato oggetto di una violazione da parte di un hacker. Da parte sua, la dirigente dell’istituto di Pordenone dove la professoressa presta attualmente servizio – la cui denominazione è stato chiesto di non divulgare essendo iscritti anche molti minorenni seppure si tratti di un Centro per l’educazione di adulti – ha fatto sapere di essersi limitata a informare le autorità competenti. “Prendo atto di quanto scrive la stampa – ha fatto sapere – e non faccio dichiarazioni in merito alla vicenda. Non spetta a me verificare i profili social degli insegnanti e, comunque, esistono le istituzioni deputate a fare queste verifiche. Gli accordi sottoscritti al termine della precedente vicenda e di cui parla il legale della professoressa appartengono alla sfera privata del rapporto professionale con la scuola, e comunque fanno riferimento a quando la docente era in servizio in un altro istituto”.

facebook
2.636