Webcam

Premariacco: 39 km di piste ciclabili per 10 comuni

bicicletta
Con la pubblicazione dei due bandi sulla Gazzetta Ufficiale e su due quotidiani, il Comune di Premariacco ha avviato la gara per la realizzazione di due piste ciclabili nell’ambito dei lavori co-finanziati dalla Regione attraverso l’Aster del Cividalese. “E’ il punto di arrivo di oltre un anno di progettazione sovra-comunale – spiega il sindaco Ieracitano –, e il punto di partenza di un’opera che vale 2 milioni di euro, di cui 1.600.000 finanziati dalla Regione.”

I comuni dell’Aster del cividalese sono Cividale, Moimacco, Remanzacco, Corno di Rosazzo, San Giovanni al Natisone, Manzano, Buttrio, Pavia di Udine, Pradamano e Premariacco. “In questo progetto Premariacco è capofila e per svolgere questo ruolo – afferma il primo cittadino – abbiamo accettato almeno tre sfide: garantire a tutti il rispetto dei tempi previsti dalla Regione, possedere la professionalità adeguata negli uffici comunali, infine riuscire nel lavoro di confronto e cooperazione necessari a rispettare le esigenze di tutti i comuni coinvolti.”

I progetti, che toccano da vicino 6 comuni e 4 solo marginalmente, prevedono due percorsi ciclo-pedonali che sono la realizzazione di due delle diverse ciclovie disegnate dalla Regione, nell’ambito dello sviluppo di questo tipo di viabilità, per interconnettere il Friuli Venezia Giulia con Austria, Slovenia e Veneto. “L’architetto Magro, progettista dell’opera – illustra Ieracitano -, e il responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale di Premariacco Toti sono stati il fulcro di una intensa attività di confronto con i responsabili degli uffici tecnici degli altri comuni. Il risultato del confronto tecnico si è poi tradotto in un confronto amministrativo ed economico a livello di sindaci e devo dire che, grazie alla disponibilità e alla collaborazione di tutti, siamo riusciti ad approvare insieme un progetto molto complicato, se non altro per la lunghezza dei tracciati che è di quasi 40 km.”

Alla pubblicazione dei bandi seguirà la gara vera e propria nelle prime settimane di aprile, con l’inizio lavori previsto entro il mese di giugno. “Anche la realizzazione – conclude Ieracitano – sarà una sfida per la nostra amministrazione, considerato che i cantieri si estenderanno per chilometri, ma siamo certi che con la collaborazione di tutti gli enti coinvolti e con la competenza del progettista, dei tecnici comunali e delle imprese che si aggiudicheranno gli appalti riusciremo a bissare il successo della fase progettuale.”

facebook

Lascia un commento

1.204