Premio Luchetta Incontra, a Trieste fino a lunedì 25 aprile

L.ink
Quarta e conclusiva giornata domani lunedì’ 25 aprile a Link Premio Luchetta Incontra il festival dell’attualità e del buon giornalismo: nella Fincantieri Newsroom di Piazza della Borsa alle 11 “Guerra all’Isis”, occasione preziosa per ascoltare dal vivo la testimonianza di un’inviata, Lucia Goracci, che per la Rai segue da molti mesi la questione medio-orientale, dalla Siria e dall’Iraq ma anche dalle nuove “trincee” di Bruxelles. Con lei conversera’ il giornalista Mauro Manzin, esperto di questioni estere. Sempre lunedì 25 aprile, nella Giornata della Liberazione, si parlerà alle 12 di Resistenza rileggendola in una città, Trieste, certamente atipica per la storia del secondo dopoguerra italiano. Il festival èStoria cura il dialogo dello storico Raoul Pupo con lo studioso Matteo Giurco, coordinati dal giornalista Pierluigi Sabatti. Alle 15, dell’Europa dei migranti e dei muri dialogherà il grande fotoreporter Marco Vacca, vincitore World Press Photo 1999, intervistato dalla giornalista Monica Nardini nell’incontro legato a “La forza delle immagini”, curato da vicino/lontano 2016. Sarà l’occasione per sfogliare un racconto per immagini: lo sguardo d’autore di Marco Vacca ha catturato le popolazioni in cammino verso il nord Europa attraverso il valico di Bapska, al confine serbo-croato. Alle 17 di “Confini e nuovi muri” converserà il giornalista e scrittore Paolo Rumiz, che da molti anni ha fatto del suo “mestiere” un’occasione preziosa per viaggiare, spesso con lentezza– su due ruote, o a piedi o navigando – attraverso rotte e percorsi che sono oggi prepotentemente al centro della “questione” migranti. Un altro giornalista, Pino Scaccia, a lungo inviato del Tg1 e impegnato alle scomode latitudini di guerra e trincea, alle 16 dialogherà con il collega Rai Giampaolo Mauro di “Giornalismo: ritorno al futuro”. Link 2016 propone alle 18 con una ghiotta anteprima, quella del romanzo “Colosseo vendesi” di Marcello Sorgi, editorialista della Stampa: lo pubblicherà nei prossimi giorni per Bompiani e a Trieste ne dialogherà, fra realtà narrativa e attualità di cronaca, con il giornalista del Tg1 Alberto Matano, familiare al grande pubblico per la sua collaudata conduzione dell’edizione delle 20. E lunedì 25 aprile, alle 19 spazio a “La leggenda del Rex – Dal nastro azzurro a Fellini. Un viaggiko nel mito”, la mise en espace di Massimo Minella firmata dal Teatro Pubblico Ligure, chiamata a suggellare Link 2016. “La Leggenda del Rex” è un incrocio di parole, musica e immagini che ha sullo sfondo il più celebre dei transatlantici. Non è storia, ma è leggenda. Perché la seconda sopravvive e supera la prima. Così nel racconto di Massimo Minella, giornalista e scrittore, gli anni brevi e intensi della nave dei record scorrono sullo sfondo di un’avventura che sa essere divertente e amara, che sorprende, affascina e ferisce. Fino al tragico epilogo.z*cx
Alle 10 la rassegna stampa del mattino con brioche, cornetto e giornali: domani sarà di taglio sportivo, a cura del giornalista del Tgr Rai Sebastiano Franco, affiancato da Federico Prandi, organizzatore di Link. INFO: www.luchettaincontra.it www.premioluchetta.it L’ingresso agli incontri di Link è libero fino ad esaurimento. Promosso nell’ambito della 13^ edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta, istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, Link 2016, organizzato da Prandicom, vede quest’anno il pieno sostegno di Fincantieri assieme al contributo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune e della Camera di Commercio di Trieste. Hanno collaborato all’edizione 2016 l’Ordine dei Giornalisti FVG e la FNSI, media partner Radiounorai, RaiNews24, Rai TGR, Rai FVG e Il Piccolo.

Seconda giornata nel segno dell’attualità per Premio Luchetta Incontra, in programma a Trieste fino a lunedì 25 aprile. Nella Fincantieri Newsroom di Piazza della Borsa
alle 12 un approfondimento speciale sarà dedicato a Giulio Regeni: non solo per ripercorrere il suo rapimento e le atrocità della sua fine, ma soprattutto per dar voce a quella sete di curiosità scientifica e di giustizia sociale, all’entusiasmo per la vita che avevano portato in Egitto il giovane ricercatore. Ne dialogheranno a Link l’inviata Rai Maria Gianniti con il Rettore dell’Università di Trieste Maurizio Fermeglia e il giornalista Carlo Muscatello, presidente di Assostampa Fvg.
Link 2016 declina l’attualità anche in chiave di anticipazioni e novità editoriali: alle 15 appuntamento con il giornalista Mauro Mazza, a lungo presidente della Giuria del Premio Luchetta, fresco autore per Fazi del romanzo “Il destino del Papa russo”: un racconto fanta-vaticanista ma al tempo stesso una lucida visione prospettiva, sulla quale si confronterà con il rappresentante della Chiesa serbo-ortodossa di Treste Padre Radovic e con Mons. Ettore Malnati, Vicario per il Laicato e la Cultura della Diocesi di Trieste. Coordina l’incontro il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Fvg Cristiano Degano.
Alle 16 una riflessione sull’eterna generazione dei Peter Pan, narrata in filigrana nel nuovo libro della saggista e psicologa Gianna Schelotto, “Chi ama non sa”, il suo primo romanzo dedicato agli adulti, eterni ragazzi (Rizzoli). Ne dialogherà con Massimo Cirri, noto e amato dal grande pubblico come autore e voce di Caterpillar su Radio2 Rai. Alle 17 a L.ink 2016 farà tappa il giornalista e scrittore Pierluigi Battista, autore dell’autobiografico “Mio padre era fascista” (Mondadori), lo straordinario racconto di un figlio che ritrova il padre da cui lo aveva diviso la professione e la politica. Lo presenterà con l’editorialista del Piccolo Roberto Morelli. Alle 18 l’Italia di oggi riletta allo specchio col suo passato: Tommaso Cerno, direttore del Messaggero Veneto, per Rizzoli firma “A noi!” e a Trieste rileggerà eventi e protagonisti del nostro tempo, messi a confronto con un periodo e una parola ingombranti, il “fascismo”. Lo intervisterà il caporedattore della sede Ansa Fvg Pierluigi Franco. Alle 19 ancora un incontro fra attualità e sport: Link presenta un’autobiografia d’eccezione, quella del terzino Claudio Gentile, scritta a quattro mani con il giornalista Alberto Cerruti. “E sono stato gentile. La mia Libia, la mia Juve, quel magico mundial” titola il libro, edito Rizzoli, che si profila come l’autobiografia senza peli e a tutto campo di un grande “duro” del calcio italiano. Anche da un attento e attivissimo operatore umanitario, il portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini, arriva a Link una novità letteraria: si tratta del romanzo “Il giorno dopo”, edito Ponte Sisto, che si muove fra solidarietà internazionale e riflessione introspettiva, e che sarà presentato in anteprima a Trieste, dalle 20 a Link, in dialogo con il giornalista del Corriere della Sera Fabrizio Roncone. Alle 21 l’intensa giornata di Link si chiuderà con un evento scenico, l’eccezionale incontro di tre uomini preziosi del nostro tempo: ”Tre uomini di parola” titola la conversazione teatrale fra lo scrittore, scultore e alpinista Mauro Corona, il giornalista Toni Capuozzo e il cantautore carnico Gigi Maieron. Musica, arte e parola si fondono per un dialogo intrecciato fra ambiente, crisi economica, rapporto dell’uomo con la natura, ricerca delle proprie radici.
Alle 10 la rassegna stampa del mattino accoglierà il pubblico di Link con brioche, cornetto e giornali: domani sarà curata dal giornalista di Telequattro Umberto Bosazzi, affiancato da Federico Prandi, organizzatore di Link. E alle 11 grande attesa per l’annuncio delle terne finaliste del Premio Luchetta 2016: interverrà la Giuria del Premio, presieduta dal direttore Tg3 Vincenzo Morgante.
INFO: www.luchettaincontra.it www.premioluchetta.it L’ingresso agli incontri di Link è libero fino ad esaurimento. Promosso nell’ambito della 13^ edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, Link 2016, organizzato da Prandicom, vede quest’anno il pieno sostegno di Fincantieri assieme al contributo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune e della Camera di Commercio di Trieste. Hanno collaborato all’edizione 2016 l’Ordine dei Giornalisti FVG e la FNSI, media partner Radiounorai, RaiNews24, Rai TGR, Rai FVG e Il Piccolo.

758