Bearzi

premio nonino

Un’icona del teatro europeo, la regista francese Ariane Mnouchkine, direttrice, regista e tra i fondatori del Théatre du Soleil, è la vincitrice del Premio Nonino, promosso dalla distilleria friulana e giunto nel 2015 alla 40esima edizione. Il premio internazionale Nonino va invece al poeta francese Yves Bonnefoy, il premio Nonino a ‘un Maestro del nostro tempo’ al filosofo statunitense Martha C. Nussbaum, il premio Nonino Risit d’Aur a Roberto De Simone. La consegna avverrà il 31 gennaio nella sede delle distillerie Nonino, a Ronchi di Percoto

Ariane Mnouchkine, definita “icona del teatro”, riceverà il Premio Internazionale Nonino 2015 dalle mani di Peter Brook. “Nel suo mettere in scena fatto di luce magia e carico di emozioni – si legge nella motivazione – si mescolano elementi del nostro patrimonio teatrale popolare e antico insieme a suggestioni orientali; ma soprattutto i suoi spettacoli sono viaggi fantastici immersi nello spirito della civilizzazione e dell’educazione più profonda sovente incentrati sui ‘dimenticati’, i migranti, i rifugiati e i perseguitati politici. Ha portato nel mondo gli ideali dell’Illuminismo europeo e della tolleranza”. Con Yves Bonnefoy – che riceverà il premio ‘Adonis’ – si celebra “uno dei vertici della lirica contemporanea. Nel suo essere poeta con l’altro e con la natura – afferma la Giuria – nei suoi versi l’ontologia scavalca l’estetica.
La poesia di Yves Bonnefoy è una poesia di presenza che alberga negli interrogativi suscitati dal mondo”. Martha C. Nussbaum – uno dei più influenti filosofi del nostro tempo – verrà premiata da Fabiola Gianotti con il riconoscimento ‘A uno dei maestri del nostro tempo’ come “paladina del liberalismo, della laicità e dei diritti civili, teorica della giustizia globale e difensore di ogni creatura vivente”.
Il Premio Nonino ‘Risit d’Aur Quarantesimo Anno’ è andato a Roberto De Simone per sottolineare “la permanente attualità della civiltà contadina, fatta di saperi, cultura e tradizioni ricca di grande vitalità ed umanità”. Fine e profondo uomo di cultura, letterato, musicologo, compositore e autore teatrale, De Simone ha dedicato il suo esistere a salvaguardare e far scoprire un patrimonio culturale straordinario come quello tradizionale partenopeo che rischiava di spegnersi.

facebook
1.058