Premio Romano Zecchin, consegnate due borse di studio di 2000 Euro

massimo-bazzocchidaniele-museranna-maria-zecchincristiana-compagnoriccardo-pravisani.jpgRiccardo Pravisani, 23 anni residente a Udine, e Daniele Muser, 24 anni di San Daniele del Friuli, iscritti al sesto anno del corso di laurea in Medicina e chirurgia dell’Università di Udine, sono i vincitori delle due borse di studio di 2000 euro ciascuna istituite per ricordare la figura del dottor Romano Zecchin. Alla cerimonia di consegna dei premi hanno partecipato il rettore Cristiana Compagno, il preside della facoltà di Medicina e chirurgia, Massimo Bazzocchi, e Anna Maria Zecchin, sorella del dottor Romano Zecchin. «L’Università di Udine – ha detto Compagno – ha bisogno di amici che possano dare delle speranze ai nostri giovani e queste borse di studio sono un grande segno di futuro. Sono anche un investimento nella nostra facoltà di Medicina che è prima in Italia e va curata con grande attenzione».

Prematuramente scomparso dieci anni fa, Romano Zecchin fu assistente volontario e aiuto di ruolo presso gli istituti di radiologia, terapia fisica, medicina nucleare e radioterapia dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Divenne quindi primario all’Ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone dove diresse anche il Dipartimento di diagnostica per immagini. Fino al 1994 fu il responsabile del Servizio di medicina nucleare del Centro di riferimento oncologico di Aviano. Il dottor Zecchin ricevette inoltre il premio “Mencarelli”.

Il concorso per le due borse di studio è rivolto agli studenti iscritti al quinto anno del corso di laurea a ciclo unico in Medicina e chirurgia che abbiano regolarmente frequentato i precedenti quattro anni presso la facoltà di Medicina dell’ateneo udinese e superato tutti gli esami degli anni precedenti entro il 30 settembre dell’anno accademico precedente.

1.870