Bearzi


Le temperature sul centrosud sono state ancora molto elevate a parte qualche isolata pioggia pomeridiana sulle Alpi orientali. “Un po’ di caldo si farà ancora sentire sulle pianure interne del Lazio e della Puglia dove si potranno raggiungere punte di 36-37 gradi. Ma aria più fresca proveniente dalla penisola scandinava si addosserà già da questo pomeriggio alle Alpi centro-orientali, per riversarsi nei prossimi giorni su tutta l’Italia” parola del Colonnello Giuliacci. Gli esperti sono comunque un po’ tutti d’accordo, le temperature roventi stanno piano piano abbandonando il centrosud per far spazio ad aria più fresca proveniente dai balcani. Si dormirà dunque la notte già a partire da venerdì e sicuramente per tutto il week end. Sarà salvo da afa anche il pranzo di Ferragosto:’le temperature si stabilizzeranno sui 26-30 gradi nel week-end, l’aria più fresca causerà anche rovesci e qualche temporale, ma limitatamente alla Calabria ed alle Alpi centro-orientali nel pomeriggio di sabato”, assicura il colonnello Giuliacci. Si spinge invece a fare previsioni nel tempo Giampiero Maracchi, direttore dell’Istituto di Biometrologia (Ibimet) del Consiglio Nazionale delle Ricerche: “dopo le correnti di aria da Nord, ritornerà l’anticiclone africano che toccherà dapprima le regioni del sud poi si sposterà al Nord, e porterà certamente aria più calda”. Maracchi precisa però che a causa dell’accorciarsi delle giornate “questo nuovo anticiclone africano non sarà certamente potente come il precedente , la colonnina di mercurio sarà sempre sopra la media ma di 3/ 4 gradi”. Buone notizie invece per tutti coloro che hanno scelto di fare le vacanze a settembre: ” l’estate non è finita, sicuramente avremo un buon mese, decisamente caldo e si potrà stare ancora in spiaggia al mare”.

facebook

Lascia un commento

331