Bearzi

Prostituzione: sequestrato appartamento, indagati cinesi

polizia
La Squadra Mobile della Questura di Trieste ha eseguito un decreto di perquisizione emesso dalla autorità giudiziaria e ha indagato in flagranza di reato una coppia di nazionalità cinese, X.L. e L.S., per sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento alla permanenza in Italia di persona irregolare. Gli agenti hanno compiuto un sequestro preventivo di un appartamento di via della Guardia dove una donna, anche ella di nazionalità cinese, veniva sorpresa a esercitare prostituzione gestita dalla coppia. L’attività era pubblicizzata attraverso alcuni siti di incontro.

facebook
503