Bearzi

Protezione civile: Panontin, rinnovata convenzione con VV.FF

Udine, 26 ago – La Giunta regionale ha dato autorizzazione al
rinnovo della convenzione tra il Dipartimento dei Vigili del
Fuoco e la Protezione civile per la reciproca collaborazione
nelle attività di formazione e lo sviluppo di efficienti e
stabili sistemi di connessione tra la Sala operativa di Palmanova
e quelle regionali e provinciali dei Vigili del Fuoco.

La convenzione ha durata triennale prevede un investimento di
1.200.000 per l’intera durata (2017-20) a carico del Fondo
regionale Protezione civile.

“Il bilancio della reciproca collaborazione iniziata nel 2008 con
i Vigili del Fuoco per le esigenze di supporto alle operazioni di
antincendio boschivo è molto positivo – spiega l’assessore
regionale alla Protezione civile, Paolo Panontin – e questa
quarta convenzione che verrà siglata a giorni continuerà a
rafforzare questo proficuo scambio. In particolare sarà
importante incrementare la visualizzazione dati in tempo reale
tra le strutture impiegate nella gestione coordinata delle
emergenze per migliorare l’efficienza e l’operatività dei
soccorsi a tutela della pubblica incolumità, dell’ambiente e dei
beni sull’intero territorio regionale”.

Rafforzare la connessione tra Protezione civile di Palmanova e il
corpo nazionale dei Vigili del Fuoco in regione attraverso un
efficiente sistema di trasmissione e ricezione dati digitali e
collegamenti dedicati a larga banda per videoconferenze è tra i
principali obiettivi della convenzione, che prevede però anche lo
sviluppo congiunto di attività di pianificazione di emergenza,
esercitazioni, formazione e addestramenti anche dei volontari
della Protezione civile.

“Il punto di partenza della rinnovata convenzione – spiega il
direttore regionale VV.FF Loris Munaro – sarà l’esercitazione di
emergenza sismica Sermex 2017, che si svolgerà a Venzone dal 11
al 15 settembre coinvolgendo centinaia di addetti e volontari per
testare l’efficienza del dispositivo di soccorso predisposto per
la fase emergenziale post sismica”.

La sala operativa di Palmanova assumerà il ruolo di Centro
operativo regionale e gestirà l’allarme con le procedure legate
all’allerta automatica e avvierà la simulazione della raccolta
delle schede di risentimento attraverso i gruppi di volontariato
comunale. Grazie ai dati raccolti dal Centro operativo di
Palmanova e dai Vigili del fuoco ed alla loro immediata
elaborazione ed integrazione, verrà definito il quadro
esercitativo in termini di area operativa d’intervento.

“Questo permetterà di sperimentare l’interoperabilità già nelle
prime fasi attraverso il raccordo tra sala operativa di Palmanova
e sale operative dei Vigili del Fuoco, oltre che la messa a
sistema delle attività dei gruppi di volontari con le procedure
dei VV.F”, spiega Munaro, aggiungendo che “il dispositivo, già
testato nel caso del terremoto del Centro Italia, è stato
ulteriormente perfezionato nell’occasione della recente emergenza
sismica a Ischia.

Tra gli altri obiettivi che sarà possibile realizzare grazie alla
convenzione, rende noto Munaro, vi sono il rafforzamento della
sede di Latisana, a supporto dell’area interessata attualmente
dai cantieri della Terza corsia della A4, e quella di Lignano,
dove con una presenza mista di personale effettivo e temporaneo
sarà possibile garantire una copertura lungo tutto l’anno,
rafforzata nel periodo estivo.
ARC/EP/fc

Powered by WPeMatico

facebook
1.042