Bearzi

Ragogna: viaggio in Alaska, Islanda e Armenia con Ararad

islanda_ph_GABRIELE_MENIS
Alaska, Islanda e Armenia: queste le terre meta di viaggi inconsueti e affascinanti e di viaggiatori sui generis protagonisti di uno spettacolo multimediale tra canzoni, video e racconti a Ragogna, sabato 27 marzo, alle 20.45, nella sala teatrale di San Giacomo. La Pro loco, infatti, propone un appuntamento, a ingresso gratuito, con protagonista l’esploratore, istruttore di sleddog e cantautore italo-armeno Ararad Khatchikiàn, che presenta in esclusiva a Ragogna la recente spedizione in Armenia, nonché l’esibizione “Canzoni, video e racconti sulle orme di Balto in Alaska”, un’entusiasmante avventura in compagnia dei suoi cani husky. Completerà l’incontro, arricchito dalle illustrazioni a tema degli alunni della Scuola primaria di Ragogna, il reportage “Islanda, terra del ghiaccio e del fuoco”, realizzato dal fotografo Gabriele Menis, con Fabio De Stefano e Paolo Zamparutti, lungo itinerari al di fuori delle normali rotte turistiche, percorsi da una carovana di fuoristrada provenienti da tutta Italia, per scoprire canyon, laghi, geyser e piante dalle tonalità incredibili, le sistemazioni di fortuna e il passaggio di difficoltosi guadi.
Quanto all’avventura sportiva e umana di Ararad, istruttore di sleddog presso la Scuola internazionale mushing di Fusine, a Tarvisio, centrale è la passione per i cani husky specializzati nel traino delle slitte lungo incredibili paesaggi innevati, come è accaduto nel viaggio di 1200 km in Alaska.
La vita di Khatchikiàn, d’altronde, già di per sé costituisce una testimonianza singolare: nato nel Deserto del Sahara a Khartoum, in Sudan, da padre armeno e madre italiana, Ararad – il cui nome in lingua armena significa “dove nasce il sole” – si trasferisce con la famiglia in Italia, a Gorizia, e dopo un viaggio con il fratello Armen in Alaska rimane affascinato da quei territori e dalla gente del posto. Assieme al fratello è tra i pionieri dello sleddog nel Belpaese, attività a cui alterna quella di imprenditore agricolo e agrituristico. Partecipa con i propri cani a gran parte delle più importanti corse e sfide di sleddog e mushing al mondo. Chitarrista e cantautore con varie incisioni all’attivo, racconta le sue avventure “bianche” anche attraverso la musica, grazie a spettacoli itineranti assieme al suo gruppo.
Dopo il viazâ par scugnî (cioè il viaggiare per necessità) proposto il 6 marzo con “Viaggio tra i friulani in Argentina, Belgio e Canada”, la Pro loco presenta così una serata dedicata al viazâ par gust (viaggiare per piacere) e lo fa coinvolgendo ancora una volta le scuole locali – dopo le medie, ora tocca alla primaria – e regalando in cambio della collaborazione fornita materiale didattico di cui è stata segnalata la necessità.

Per informazioni si può consultare il sito: www.prolocoragogna.it o chiamare il 340 9654196.

facebook

Lascia un commento

1.039