Bearzi

Rapina con pistola giocattolo a Udine. Padre e figli nei guai

pistola finta

I figli, due adolescenti di 15 e 17 anni, vantavano un credito nei confronti di un coetaneo che non restituiva la somma. E il padre, spalleggiato dai due ragazzi, ha risolto la questione puntando una pistola giocattolo contro il debitore per recuperare il denaro, circa 100 euro. L’episodio è avvenuto ad aprile in un parco giochi di Udine. Il caso è stato “risolto” dai Carabinieri della Compagnia di Udine con l’arresto dell’uomo (ai domiciliari), un 40enne italiano, e la denuncia dei due figli minori. Sono accusati di rapina aggravata in concorso. Le indagini erano partite dopo la denuncia del minore che, spaventato e convinto di trovarsi di fronte a una pistola vera, aveva consegnato i soldi richiesti. I militari hanno quindi identificato i tre e recuperato la pistola giocattolo utilizzata, una copia di una semiautomatica, priva del tappo rosso

facebook
2.526