Razzismo davanti a scuola: la condanna di Honsell

UDINE. Tutto nasce da un parcheggio maldestro. Ma quella che sembra una delle tante discussioni cui capita di assistere nelle ore di punta diventa quasi subito un’aggressione. Prima verbale e poi anche fisica. Alla scuola elementare Lea D’Orlandi mercoledì pomeriggio sono volati spintoni, calci e pugni. E gli insulti a un’automobilista “indisciplinata” si sono trasformati in frasi a sfondo razzista.

Perché l’automobilista è una donna di colore originaria del Congo. Vive in Italia da 20 anni, da 15 abita a Udine e una cosa così – dice …

Fonte: http://messaggeroveneto.it/

facebook
418