Bearzi

Recuperata dall’elisoccorso ventiduenne tedesca infortunata nella forra del Rio Simon

Una giovane di Lipsia di 22 anni si è infortunata sabato (21 agosto) nel pomeriggio procurandosi una probabile frattura alla gamba sinistra mentre percorreva uno dei passaggi della forra del Rio Simon.

Il NUE112 è stato allertato poco prima delle 16.30 dai ragazzi che erano assieme a lei durante la discesa e la SORES ha inviato sul posto l’elisoccorso regionale. L’incidente è avvenuto poco dopo la metà del percorso di discesa, quando mancavano circa cinque calate all’uscita delle sedici totali. Una squadra di terra della stazione di Moggio Udinese del Soccorso Alpino e Speleologico era pronta a fornire aiuto all’uscita della forra assieme ai soccorritori della Guardia di Finanza di Tolmezzo.

Non è stato necessario perché sono stati gli stessi compagni di escursione della giovane, quattro ragazzi tedeschi come lei, che hanno collaborato con l’equipe medica e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico a imbarellare e trasportare la ferita fino al punto di imbarco, effettuato con il verricello.

L’intervento si è prolungato più del previsto per una serie di problematiche tecniche, superate nel corso dell’operazione. Assieme alla giovane è stato imbarcato anche uno dei ragazzi che erano con lei per fornirle il necessario aiuto nelle fasi successive, non parlando nessuno dei due l’italiano. Gli altri tre giovani hanno concluso la discesa in autonomia. La ragazza è stata affidata all’ambulanza.

Nella mattinata ci sono stati altri due interventi con infortuni di lieve entità e hanno avuto luogo nel Tarvisiano con una persona infortunatosi alla spalla lungo le piste Florianca e Prasnig e un’altra alla caviglia ai Laghi di Fusine: entrambe sono state raggiunte con il fuoristrada dai soccorritori della stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e portate a valle.

facebook
338