Regione: estesi di sei mesi gli ammortizzatori sociali

rooslen 2La regione Friuli Venezia Giulia ha approvato l’estensione del trattamento degli ammortizzatori sociali in deroga da 4 a 6 mesi

Tecnico e più che mai dedicato a trovare le soluzioni che meglio corrispondono allo sviluppo delle politiche a favore dei lavoratori delle aziende in crisi.
E’ stato questo il tono del dibattito sviluppato dal tavolo di concertazione che nel pomeriggio ha approvato l’estensione del trattamento degli ammortizzatori sociali in deroga da 4 a 6 mesi, proposto dall’assessore regionale al Lavoro, Università e Ricerca Alessia Rosolen.
L’assessore, sottolineando che i fatti attestano la validità della decisione della Giunta di mettere a disposizione 10 milioni di euro per le emergenze derivanti dalla crisi economica, ha confermato che, vista la quantità di domande presentate, sarà incrementata la posta che la Regione ha messo a disposizione dei lavori socialmente utili e verrà allargata la platea di persone che possono inserirsi in questo programma.
Ad oggi sono state 45 le amministrazioni pubbliche (Province, Comuni, Comunità montane, Enti dello Stato, ecc.) che hanno presentato richieste di contributo, per un totale di 353 lavoratori coinvolti ed un impegno di circa 2 milioni di euro sui 2,7 milioni disponibili per questi interventi.
“A questi dati, si aggiungono quelli relativi agli 8 contratti di solidarietà sottoscritti al 31 agosto – ha spiegato l’assessore – confermando che tre richieste di contributi(ma è possibile presentar domanda sino al 26 ottobre) sono state presentate alla Regione da altrettante aziende del settore del legno, e cioè dalla Fantoni di Osoppo, dalla Lacon di Villa Vicentina e dalla Patt di Attimis, per un totale di 550 mila euro.
Altrettanto importanti sono i numeri relativi agli ammortizzatori in deroga, dal momento che hanno presentato domanda agli uffici della direzione regionale del Lavoro 530 aziende, “per un totale di 2.709 lavoratori interessati ed un valore complessivo stimato di 10,7 milioni di euro” ha precisato Rosolen, sottolineando che l’importo si ridurrà per l’intervento dell’Inps e ricordando che ad oggi, comunque, la Regione ha già emanato 473 decreti di concessione dando così supporto a 2326 lavoratori.
Nel corso dell’incontro è stato anche consegnata ai presenti la bozza del programma anticrisi della Regione, oltre cento pagine che fotografano la situazione in atto e illustrano le azioni ed i progetti che l’Amministrazione regionale sta predisponendo in risposta alla crisi occupazionale. comunicato uff stampa regionale

496