Bearzi

Renzi a Udine, contestazione “friulanista”

matteo renzi
Una contestazione ‘friulanista’ ha accolto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al suo arrivo al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Un gruppetto di aderenti a varie sigle autonomiste ha esposto cartelloni e scandito slogan contro il presidente del Consiglio accusato ”di voler attentare all’autonomia regionale”. ”Giù le mani dal Friuli”, ”Friul libar”, ”Friul is not Italy”: questi i cartelloni più significativi dei contestatori che hanno sventolato la bandiera con l’aquila gialla sul fondo blu, simbolo del Friuli, per tutta la durata dall’intervento del presidente all’interno del teatro. I contestatori sono stati tenuti a bada e lontani dall’ingresso del teatro da un nutrito gruppo di poliziotti in tenuta antisommossa

Breve contestazione all’interno del teatro Giovanni da Udine all’indirizzo del premier Renzi, poco dopo l’inizio del suo intervento all’incontro ‘100 città’. Alcune persone hanno iniziato a gridare “buffone” contro di lui, venendo allontanate dalla sicurezza. “Vi do un consiglio tecnico – ha risposto Renzi – avreste potuto aspettare che avessi finito di parlare”

facebook
803