Telegram

Riapertura scuola: Sut (M5S): “in FVG non si faccia marcia indietro”

Perché gli studenti del Friuli Venezia Giulia non potranno tornare in classe, questa settimana? La Scuola non è tra i principali contesti di trasmissione del Covid nel nostro Paese e, appena 10 giorni fa, le Regioni hanno firmato un accordo per la riapertura al 7 gennaio. Eppure, Fedriga ha annunciato che se ne riparlerà a fine mese. Ovviamente, per loro, la colpa è sempre del Governo! Ma una cosa è certa, come ricordato dalla stessa Ministra Azzolina in un’intervista a Il #FattoQuotidiano: se si assume un impegno di fronte all’intero Governo, ci aspettiamo che questo venga rispettato. Così non è avvenuto, a quanto pare, in FVG, dove le Scuole secondarie di secondo grado riapriranno il 31 gennaio. Ci dica, a questo punto, Fedriga, cosa è cambiato rispetto all’accordo di Natale e cosa non stia funzionando in FVG sotto il profilo delle riaperture. Perché questo balletto di date? Considerato, tra l’altro, che l’Istituto superiore di Sanità ha chiarito che i focolai in ambienti scolastici rappresentano solo il 2% dei casi totali. E ci spieghi anche un’altra cosa. Dov’era tutta questa prudenza della Regione, quando si contestava l’ingresso in fascia arancione? E quando si cavalcava la piazza dei ristoratori colpiti dalle, purtroppo necessarie, restrizioni? Proprio ora ritrovano il valore della prudenza, dalle parti di piazza Oberdan? E perché, strano caso, proprio dopo una riunione tra Salvini e i Presidenti di Regione leghisti, questi dichiarano che “come governatori abbiamo fatto tutto ciò che era necessario in tema di sicurezza per i trasporti in accordo con i prefetti, ma restano molte criticità sul contenimento della pandemia”. Ciò nonostante, ribadiamo, la firma all’unanimità delle Regioni, lo scorso 23 dicembre, per la riapertura del 7 gennaio. Caro Governatore, è inoltre ragionevole pensare che nessuna Regione riaprirà le scuole “a cuor leggero”. Stiamo combattendo tutti contro la pandemia da quasi un anno e sicuramente occorrerà grande senso di responsabilità da parte di tutti i soggetti coinvolti. Ma essere amministratori pubblici, oggi più che mai, richiede coraggio e capacità di onorare gli impegni. Per questo, riapriamo gli Istituti! La Scuola è un servizio pubblico essenziale. Abbiamo già rimandato a dicembre, proprio su richiesta delle Regioni. Non facciamolo di nuovo! Fedriga, perché il FVG non rispetta gli accordi?
P.S. Giorni fa sono stati annunciati 120 autobus, grazie a un’intesa con le imprese di noleggio che faceva ben sperare per la riapertura del 7 gennaio… Perché oggi la marcia indietro?
SCELTA DI RESPONSABILITA’ O SCARICO DI RESPONSABILITA’?

Sono queste le parole del deputato M5S Luca Sut, relativamente alla notizia dell’annunciata ordinanza a firma del governatore Massimiliano Fedriga in tema di riaperture delle scuole secondarie di secondo grado in Friuli Venezia Giulia.

facebook
743