Bearzi

Riuscirà Facebook a Proseguire la Sua Crescita Record?

facebook
Di: DailyForex.com
A due anni dall’entrata di Facebook nei mercati azionari, le persone non ridono più. La scorsa settimana le azioni di Facebook sono salite a picchi record con un aumento solo giovedì del 6,7% a 76,03 Dollari all’apertura della borsa di New York, superando l’ultimo massimo intraday registrato, a quota 72,59 Dollari.
A partire dal suo lancio nel 2006, il colosso dei social media ha vissuto una crescita esponenziale e le sue azioni hanno subìto un rialzo dell’87% a partire dalla comparsa dell’azienda su Wall Street nel maggio 2012 per 38 Dollari ad azione. Secondo Zuckerberg, a favorire la scalata è il potere della pubblicità mobile nel generare ricavi e profitti.
Vendite del Secondo Trimestre.
La scorsa settimana, Facebook ha postato la notizia di un aumento delle vendite nel secondo trimestre del 61% arrivando a 2,91 miliardi di Dollari, superando le stime degli analisti che arrivavano a 2,81 miliardi. La pubblicità mobile ha costituito il 62% delle vendite pubblicitarie, contro il 59% del primo trimestre. L’utile netto si è più che raddoppiato, arrivando a 791 milioni di Dollari.
I profitti sottolineano quanto Mark Zuckerberg abbia portato lontano il suo social network a partire dalla sua prima offerta al pubblico nel 2012, quando le sue azioni sono piombate sulle preoccupazioni degli investitori per i mancati introiti mobili. Ora che l’amministratore delegato ha fatto degli annunci su smartphone e tablet l’attività pulsante di Facebook, sta continuando ad investire su questo fondamento con una rete mobile che diffonda le pubblicità della compagnia su dispositivi Web e wireless, così come con video annunci, aumentando anche l’efficacia delle pubblicità stesse.
Gli smisurati profitti sembravano aver messo a tacere ogni dubbio sulla possibile perdita di popolarità di Facebook fra i suoi utenti primari (gli adolescenti) e le preoccupazioni su come il suo miliardo e trecentoventimila di utenti mensili si sarebbe adattato alle pubblicità. Facebook ha aggiunto altri 40 milioni di utenti nel secondo trimestre, con un quinto della popolazione mondiale che ora accede al social network almeno una volta al mese.
Di recente la società ha fatto anche una serie di acquisizioni, inclusa l’applicazione di messaggistica mobile WhatsApp nel mese di febbraio, e più recentemente Pryte, una piccola azienda finlandese che aiuta gli utenti di vari paesi sottosviluppati del mondo ad accedere temporaneamente alla rete wireless di applicazioni come Foursquare e Facebook.
Pubblicità a prezzi più alti.
Il rendimento di Facebook dell’ultimo trimestre è stato incentivato da marche e venditori che hanno pagato prezzi più alti per avere pubblicità di qualità migliore, ha dichiarato il Direttore Finanziario David Wehner, in carica dal 1 giugno dopo il suo predecessore David Ebersman. Wehner ha dichiarato che il prezzo medio degli annunci pubblicitari si è raddoppiato nel giro di un anno, anche se nello stesso periodo la pubblicità stampata ha subìto un calo del 25%.
L’introito medio per ogni utente ha raggiunto i 6,40 Dollari in Canada e Stati Uniti, 2,80 Dollari in Europa e Asia e 0,86 Dollari nel resto del mondo.
Una delle preoccupazioni espresse da molti analisti in merito a Facebook è il suo potenziale di generare introiti in altri mercati importanti al di fuori dei suoi mercati primari negli Stati Uniti, Canada ed Europa. L’azienda incontra ancora ostacoli normativi in paesi come la Cina, il paese maggiormente popolato al mondo, ad esempio, e anche in Iran e Syria.
Per capitalizzare questi trend, Facebook si è costruita il suo arsenale di servizi pubblicitari. Oltre ad aver lanciato un prodotto di video-annunci per competere con i budget televisivi ed un network che distribuisca pubblicità anche su applicazioni di altri sviluppatori, Facebook questo mese ha acquisito LiveRail, una startup che aiuterebbe a fornire promozioni video sul Web oltre al social network. Nel mese di aprile è stata lanciata una rete di pubblicità mobile che permetterà l’apparizione di annunci pubblicitari in applicazioni che Facebook non possiede.
Zuckerberg ha portato a termine anche acquisizioni multimiliardarie per diversificare la società. A febbraio Facebook ha dichiarato che avrebbe pagato 19 miliardi di Dollari per l’acquisizione della app di messaggistica mobile della WhatsApp Inc. La scorsa settimana la società ha ultimato l’acquisto della Oculus VR Inc., produttrice di un auricolare per la realtà virtuale che Zuckerberg ritiene sarà il prossimo dispositivo di comunicazione più importante dopo la telefonia mobile. Facebook ha dichiarato un miliardo e trecentoventi milioni di utenti all’attivo ogni mese, contro il miliardo e duecentottanta milioni del primo trimestre, con 654 milioni di utenti che utilizzano giornalmente il prodotto da dispositivi mobili. L’introito per utente era di 2,24 Dollari, in salita rispetto ai 2 Dollari del primo trimestre e ai 1,60 Dollari di un anno fa.
Di: DailyForex.com

facebook
542