Rototom: 10.000 presenze al secondo giorno

Numeri già eccellenti quelli che stanno caratterizzando la sedicesima edizione del Rototom Sunsplash reggae festival 2009. Già quasi diecimila le presenze al secondo giorno a significare come questa edizione si preannunci già con delle ottime performance Dal versante accrediti dei media fino a oggi sono stati accreditati circa 250 giornalisti provenienti da 20 paesi diversi. Tra questi i più significativi , a mostrare come festival abbia un carattere mondiale 2 media africani (un documentarista sud africano e un magazine del Burkina Faso), 1 media neozelandese (una radio), 2 media statunitensi (una radio e un’agenzia stampa), 4 sud americani (una radio e un magazine argentini e due magazine brasiliani)oltre a un 1 giornalista che collabora con diverse testate cinesi di Pechino.
Tra i tanti i paesi accreditati oltre all’Italia, ci sono l’Austria, la Croazia, la Francia , la Germania, il Portogallo, la Serbia, laq Slovacchia, la Slovenia, la Spagna, la Svezia e la Svizzera. Oltre alla Gran Bretagna e l’Ungheria.
Intanto si stanno affollando le stradine di Osoppo di mille colori a rappresentare il popolo del reggae. Già soddisfatta la giovane proprietaria del minimarket cittadina che, una cubana dal sorriso impossibile, non smette di ascoltare solo e esclusivamente reggae . Ancora sul versante dei numeri il 1 luglio il sito del Rototom si è classificato tra i primi 100.000 siti al mondo e in Italia tra i primi 4000. Con degli agganci dagli altri paesi molto alti come , oltre all’Italia con il 72,1% come l’Austria, la Svizzera, la Spagna e gli Stati Uniti.
Grande attesa oggi per Tiken Jah Fakoly, discendente di una nobile famiglia di griot, ovvero i cantastorie di lunga tradizione, che arriva al festival a rappresentare il continente nero nella sua parte più sensibile. Il musicista da anni conduce una lotta contro la corruzione e il malaffare nel l suo paese oltre che rappresentare una delle voci più belle dell’Africa. Viene confermata la presenza di LITTLE ROY con MAFIA&FLUXY dalla Gran Bretagna, garnde è l’atesa per la priam volta di Bunny Wailer che ha deciso di devolver eil suo incasso a della organizzazioni non profit africane e italiane.
Confermata la cancellazione del concerto dei giamaicani Rootz Underground in programma domenica 5 luglio ma sul palco salirà la storica band napoletana Almamegretta alle 17.30 prima delle esibizioni del secondo gruppo dei finalisti dell’European Reggae Contest mentre l’esibizione di Easy Star All Stars viene posticipata alle 22.30 prima del concerto di chiusura di Horace Andy. Ma tutto sembra non creare problemi al popolo del reggae perfettamente in sintonia con il messaggio che “un altro mondo è possibile”.

Lascia un commento

479