Rototom Free con Travaglio, Englaro e Sud Sound System

rototom-free
Apertura del festival totalmente gratuito che per due giorni portera? al Parco del Cormor grandi protagonisti della cultura italiana e del reggae mondiale
Rototom Free, partenza con Travaglio, Englaro e Sud Sound System
A Udine una delegazione da Benicassim, che ospitera? il Sunsplash dopo 16 anni in Friuli
Si aprira? domani, venerdi? 2 luglio, con grandi nomi come Marco Travaglio, Beppino Englaro e i Sud Sound System l’avventura di “Rototom Free”, il condensato di due giorni di eventi e concerti a base di reggae e liberta? di espressione che avra? luogo al Parco del Cormor con inaugurazione fissata alle ore 17. Gratis per tutti, come omaggio per i sedici anni trascorsi in Friuli: e – a sorpresa – con la presenza di una delegazione ufficiale del comune di Benicassim, la localita? balneare spagnola che ha accolto il festival dopo il suo esilio, formata dall’assessore alla cultura Diana Bernal e dal responsabile dell’azienda di promozione turistica locale Luca Carena.
E’ ormai tutto pronto per la manifestazione che sara? organizzata come un piccolo Sunsplash, con palchi per la musica, aree per i dj set e luoghi adibiti alla ristorazione, alle bancarelle e ai tanti stand delle associazioni che si sono sempre agganciate alla manifestazione. Niente campeggio, pero?, anche se si prevede un afflusso davvero notevole in corrispondenza di questa due giorni di eventi. Sono ormai quasi cinquemila coloro che su Facebook hanno confermato la loro partecipazione, ma in ogni caso non sara? solo il popolo che animava il Sunsplash – dal 2010 esule in Spagna – a calare su Udine.
Grande partecipazione e? attesa infatti non solo per i concerti della serata che avranno il culmine nell’esibizione dei salentini Sud Sound System, massimi alfieri del reggae italiano, ma anche per il dibattito che alle ore 18 coinvolgera? due importanti ospiti dalle sensibilita? e storie personali molto diverse come il graffiante giornalista Marco Travaglio e Beppino Englaro, impegnato nella lotta per garantire la liberta? di scelta sui temi del fine vita e del testamento biologico. In particolare l’arrivo a Udine di Travaglio il giorno dopo la manifestazione a Roma contro la legge bavaglio e soli due giorni dopo la calendarizzazione di tale provvedimento a tappe forzate in Parlamento sara? di certo da non perdere. Moderati dal giornalista dell’“Espresso” Tommaso Cerno i due protagonisti del dibattito si concentreranno su “Il caso Italia. Cosa sta succedendo al “Belpaese?”, interrogandosi sul perche? gli spazi di liberta? in Italia si stiano restringendo sempre piu?, davanti ad una societa? civile arresa e senza voce. Lo stesso Rototom costretto nei fatti ad esiliare e? il simbolo di questa restrizione di fatto.
La serata proseguira? con i concerti che in rapida successione vedranno salire sul main stage Dodi e i Monodi, Banda Berimbau, Mellow Mood, Makako Jump e Arawak, la band sarda vincitrice della sezione italiana del Reggae Contest 2010. A loro il compito di preparare il terreno all’esibizione
clou della serata, quella degli attesissimi Sud Sound System che sono semplicemente la migliore band d’Italia nel campo della dancehall. Sono gia? confermati anche sul Main Stage di Benicassim e quindi la prima edizione del Rototom Sunsplash in Spagna sara? anche indubbiamente anche un’opportunita? per esportare l’eccellenza del reggae italiano. L’esplosivo gruppo dance hall salentino raccontare la vita quotidiana e le speranze della vita dei giovani di un’Italia sempre in bilico fra speranza e delusione. E’ fresco di uscita tra l’altro il CD ‘Ultimamente’, ennesimo fiore all’occhiello della loro eccellente discografia.
Sul palco dedicato ai dj dalle 22 si susseguira? una non stop che vedra? affiancarsi alcuni dei migliori sound system italiani che interverranno tutti a titolo assolutamente gratuito per ringraziare il Rototom di aver costituito un apripista per il reggae in Italia. Northern Lights, Red Storm e Panz Silecta da Udine, Kalafi e Forward the Bass, Chatter Box e Labo Sound da Bologna e Zion Cut da Venezia parteciperanno a questa maratona alla consolle.
Il tutto in attesa del ghiotto programma di sabato 3 luglio che vedra? alternarsi sui due palchi live e dancehall il meglio del reggae mondiale, nomi come Alpha Blondy, Fantan Mojah, Supersonic, Sidney Salmon e tanti tanti altri. E che ospitera?, per citare solo alcuni nomi, Guido Calvi, Beppino Englaro, Ilaria Cucchi, Angelo Maria Perrino, Mihai Butcovan, per parlare dell’Italia di oggi e delle sue profondissime contraddizioni.
Rototom Free pero? non e? solo questo. Si potranno trovare al Parco del Cormor chioschi di cucina etnica, bancarelle, le associazioni no-profit che assieme al Rototom portano avanti una cultura della pace e del rispetto. Verranno inoltre riproposte diverse aree tematiche che hanno caratterizzato il Sunsplash negli ultimi anni: l’African Village, Vivere l’Energia con terapisti e massaggiatori, l’House of Rastafari con un denso programma d’approfondimento sul rastafarianesimo, e il Magico Gioco che assicurera? laboratori creativi per i piu? piccoli. Sara? inoltre presente un maxischermo per la visione delle partite del mondiale.
Per non congestionare l’area in prossimita? del parco, si invitia all’utilizzo dei parcheggi presso lo stadio Friuli e il centro commerciale Fiera; da li? il Cormor e? comodamente raggiungibili.
E’ un miniassaggio di cio? che avrebbe potuto essere anche quest’anno la rassegna musicale e culturale che invece a seguito di quella che l’organizzazione considera una “caccia alle streghe” (procedimenti giudiziari molto discussi aperti ai danni del presidente Filippo Giunta e del sindaco di Osoppo Luigino Bottoni) cambiera? location trasferendosi nella spagnola Benicassim dal 21 al 28 agosto. Bus, voli e pacchetti individuali da tutta Europa si stanno organizzando in quella che sara? una vera e propria mobilitazione del popolo reggae: decine di migliaia di presenze che i flussi turistici quest’anno calcoleranno a beneficio della Spagna e non del Friuli.
Ma nel primo weekend di luglio, in concomitanza con quello che era il canonico periodo del Sunsplash, il Rototom non poteva lasciare un vuoto nel cuore di tutti coloro che hanno seguito per un decennio la manifestazione al Parco del Rivellino. Per loro, per il colorato e pacifico universo multiculturale che si e? sempre radunato intorno al festival, si e? pensato a un weekend che radunera? insieme gli aficionados per dare un segnale tangibile che l’esodo spagnolo non e? volontario, e che e?
sempre viva la speranza che vengano archiviate al piu? presto, com’e? logico e giusto, le indagini che tante polemiche hanno suscitato e che finora non hanno avuto sviluppi. In tutti questi mesi Rototom ha avuto la solidarieta? trasversale di molti esponenti del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo come, tra gli altri, Don Ciotti, Altan, Moni Ovadia, Vinicio Capossela, e ha portato il “caso” Sunsplash all’attenzione dell’opinione pubblica con la campagna “Non processate Bob Marley”, a tutela della liberta? di espressione, che ha coinvolto diverse citta? italiane, come Roma, Milano, Bologna, Bergamo.
Il Rototom Sunsplash nel frattempo in Spagna ha gia? ricevuto il riconoscimento e il patrocinio della UNESCO come Evento Emblematico del Decennio Internazionale per una Cultura di Pace e Non Violenza (ONU – UNESCO dal 2001 al 2010) come attivita? connessa di Cultura Sin Fronteras, CSF, e del Seminario Interdisciplinario Mundial permanente de “La Cultura de Paz y No Violencia” dell’ONU, ed ha potuto confermare la presenza alla manifestazione della ministra alla cultura ed allo sport della Jamaica, che verra? accompagnata dagli atleti giamaicani piu? acclamati in visita a Valencia, prossima capitale europea dello sport per il 2011.

facebook
826