rototom
E? uf?ciale: il Rototom Sunsplash 2011, dopo l?enorme successo della prima edizione “spagnola”, si svolgerà di nuovo a Benicassim e sarà ancora più lungo, tornando alla classica formula di dieci giorni, dal 18 al 27 agosto 2011. Ciò non signi?ca comunque un disimpegno dall?Italia, dove nel corso del prossimo anno. Qui le foto e le notizie dell’edizione 2010

A due mesi e mezzo dalla conclusione della prima edizione del Rototom Sunsplash in Spagna, il presidente dell?associazione Exodus (costituitasi in Spagna proprio a seguito dell?esilio dall?Italia) Filippo Giunta e il suo staff hanno fatto il punto della situazione in una conferenza stampa constatando che che “la magni?ca accoglienza di Benicassim ci spinge a lavorare già a pieno ritmo per creare il prossimo anno una manifestazione sempre più integrata con la città”. I preparativi sono già in corso perché l?intenzione è quella di migliorare ancora i numeri straordinari dell?edizione 2010: il bilancio de?nitivo parla di 150 mila presenze da 100 paesi e di un ritorno economico sul territorio di quasi 7 milioni di euro.

Per questo nei mesi invernali, oltre a predisporre i contatti con gli artisti, l?organizzazione si porrà in
ascolto rispetto alla comunità locale per raccogliere tutti i suggerimenti al ?ne di consolidare al
massimo il rapporto con la gente di Benicassim, rimasta così entusiasta del debutto del festival da
chiederne l?estensione a più spiagge e il rafforzamento dell?organizzazione degli eventi in centro
paese. Contemporaneamente resta ?tto e positivo il dialogo con le istituzioni: in particolare Giunta
ha ringraziato il sindaco di Benicassim Francesc Colomer, “che ha creduto con coraggio e
determinazione nella scommessa del Sunsplash”, spiegando che “sono ottime le relazioni anche
con le autorità della provincia e della Comunidad Valenciana, che hanno capito quanto importante
può essere il festival per l?impatto turistico ed economico, oltre che culturale, che ha sul territorio”.

Del resto l?attenzione mediatica sul Sunsplash ha portato il nome di Benicassim sotto gli occhi del
mondo. Mille servizi di 140 testate di 32 paesi (Le Monde Diplomatique, El País, El Mundo,
Público, La Repubblica, Il fatto quotidiano, Il Manifesto, Le Monde, Le Figaro…) hanno parlato del
festival: a ciò vanno aggiunte più di 40 radio (Radio Nacional de España, Cadena SER, Onda
Cero, Cadena COPE, Radio Nou, Radio France International, Rai Radio, Popolare Network…), 18
emittenti televisive (TVE1, TVE2, La Sexta, Cuatro, CNN+, Antena 3, Canal Nou, Euronews, Rai
3…) e 5 agenzie di stampa (France Presse, Ansa, EFE, EPA y Europa Press). Il sito web del
Rototom Sunsplash ha registrato durante il festival più di 900 mila visite da 195 paesi e sui social
network si sono avuti 20 mila contatti.

Tutto ciò è stato possibile grazie all?eccezionale calendario di eventi proposti anche al di là dei
concerti: 42 incontri con 92 ospiti di livello internazionale, 34 associazioni rappresentate, 28
proiezioni, 71 corsi, un?area no pro?t con 22 stands.

La più positiva delle considerazioni in termini di impatto sul territorio è però quella relativa alla
sostenibilità ambientale. Il festival si è sempre più caratterizzato come un “Greensplash”, attuando
iniziative ambientali che lo hanno portato ad essere segnalato dal prestigioso premio “A greener
festival award” come uno dei festival di tutto il mondo maggiormente impegnati nella difesa
dell?ambiente. A riprova diquesto, in conferenza stampa è stato annunciato che verranno piantati
alberi nell?area del festival per compensare le emissioni di Co2 della scorsa edizione.

facebook
858