Ryanair torna a volare dal 1 luglio

Ryanair dal 1 luglio  tornerà a volare con il 40% dei voli della flotta. Verranno adottate alcune regole: mascherine a bordo e “turni” per andare in bagno, in modo da non creare code. La decisione è stata presa in seguito all’abolizione delle misure restrittive sui voli all’interno dell’Ue, imposte dai governi all’inizio dell’emergenza coronavirus: in questo momento infatti oltre il 99% degli aeroplani della compagnia è a terra. “A luglio anche in Italia ripartiremo, in linea con il resto d’Europa – ha confermato il direttore commerciale David O’Brien – ovvero operando il 90% delle rotte ma con il 40% della capacità“.

L’idea è volare meno volte al giorno ma in più località possibili

Le rotte operate da Ryanair a partire dall’1 luglio saranno praticamente tutte, assicura la compagnia. Per fare qualche esempio: da Milano Malpensa partiranno voli per Londra, Madrid, Tenerife, Malaga, Bruxelles, Valencia, Alicante, Siviglia. Da Bergamo Orio al Serio decolleranno voli per Londra, Barcellona, Berlino, Ibiza, Malta, Dublino, Madrid, Valencia, Bruxelles. Anche da Roma Fiumicino partiranno i voli per la Spagna con Barcellona, Ibiza, Siviglia, Alicante e Malaga, ma anche per Marsiglia, Vienna e Bruxelles e da Ciampino ci saranno voli verso Londra, Atene, Berlino, Dublino, Marrakech e altre destinazioni ancora da tutti gli scali italiani dove la compagnia solitamente vola.

653