Bearzi

Sacile: anziana rapinata a Pordenone, gravissima

Ambulanza
Una donna, Santina Tosoni, di 74 anni, di Pordenone, è ricoverata in gravissime condizioni in seguito alle ferite riportate nel corso di una rapina in cui le è stata sottratta la borsetta. Il presunto rapinatore, un giovane di 25, del posto e italiano, è stato arrestato dai carabinieri e si attendono da lui chiarimenti sulla dinamica dei fatti. Inizialmente, infatti, si pensava a un incidente domestico. La donna è stata trovata agonizzante in casa, in viale Zancanaro, si riteneva fosse caduta.
Proprio perché si pensava a un incidente, nessuno aveva ritenuto di allertare i carabinieri. Le indagini sono scattate solo ieri mattina, con 24 ore di ritardo rispetto al ritrovamento dell’anziana agonizzante, quando il figlio si è presentato ai Carabinieri per denunciare il semplice smarrimento della borsetta della madre, per bloccare le carte di credito. A quel punto, il comandante della Compagnia, capitano Pierluigi Grosseto, si è insospettito e assieme ai colleghi ha avviato una caccia all’uomo conclusasi, la notte scorsa, col fermo del giovane sacilese e il ritrovamento della borsetta della donna in un cassonetto poco distante dall’abitazione di questa. Il giovane è stato fermato con l’accusa di rapina e lesioni gravissime. L’anziana è ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale di Pordenone e i sanitari disperano di poterla salvare.

facebook
338