Bearzi

Sacile-Maniago: Bolzonello, opportunità anche per le industrie

Panontin: dai patti territoriali altri 15 mln di investimenti

Maniago, 10 dic – “Era importantissimo far ripartire questa
linea ferroviaria, per i servizi che offre ai cittadini e per il
grande impulso turistico che potrà imprimere al territorio e
nondimeno perché questa tratta può portare nuove opportunità
anche alle industrie”.

È questo il commento a margine dell’inaugurazione della ferrovia
Sacile-Maniago del vicepresidente del Friuli Venezia Giulia,
Sergio Bolzonello.

“Non c’è solo la partita turistica con le interconnessioni
treno-gomma verso i principali comprensori delle vallate – ha
precisato Bolzonello – ma anche la possibilità offerta a molte
nostre aziende di attivare dei servizi speciali a servizio delle
zone industriali di Budoia, Montereale Valcellina e Maniago. È
un’ipotesi a cui stiamo già lavorando”.

Che una linea ferroviaria porti economia è convinzione anche
dell’assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin,
che ha evidenziato come i Piani di sviluppo delle Unioni
territoriali intercomunali “Livenza Cansiglio Cavallo” e “Valli e
Dolomiti friulane” potranno tradursi “in patti territoriali con
la Regione per investimenti che muoveranno altri 15 milioni di
euro a beneficio del rilancio di tutta la Pedemontana
pordenonese”.

Di questi investimenti una fetta rilevante sarà destinata
all’intermodalità turistica “laddove il turismo lento e
sostenibile sarà la forma di turismo privilegiata in quest’area”,
ha chiosato Panontin.
ARC/SSA/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
842