Bearzi


Domenica 19 agosto si terrà a Sacile (PN) la 739° edizione della Sagra dei Osei, una delle più conosciute fiere ornitologico – venatorie d’Italia.
All’interno degli spazi della fiera saranno esposte decine di migliaia di gabbie contenenti uccelli di ogni genere e vari altri animali.
Una manifestazione che, in nome di una tradizione poco edificante, continua ad utilizzare gli animali come fossero fenomeni da baraccone.
Uno spettacolo altamente diseducativo che, non a caso, affonda le sue radici nel medioevo, ed ancora oggi costringe in condizioni di estrema sofferenza migliaia di uccelli, costretti a vivere rinchiusi in una gabbia fino alla morte.

Desideriamo, con questa pagina, fornirvi alcune indicazioni pratiche sul presidio pacifico

ORARI E DATA DEL PRESIDIO :
DOMENICA 19 AGOSTO, DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 12.30
PIAZZA DEL POPOLO A SACILE (PN)

MODALITÀ:
Sarà un presidio pacifico: nelle scorse edizioni ci sono state provocazioni e minacce da parte degli espositori/allevatori nei confronti degli attivisti. Invitiamo tutti a non rispondere in alcun modo alle provocazioni e a manifestare pacificamente.
Manifesteremo proprio dove la nostra presenza è meno gradita: nel cuore pulsante della sagra, Piazza del Popolo. Chi conosce la sagra dei osei sa che essa coinvolge l’intera città di Sacile, e per accedervi (quindi entrare in Sacile), è necessario pagare un biglietto d’ingresso (5 euro) che può essere considerato da alcuni una forma di finanziamento della manifestazione.
Tuttavia questa scelta (entrare in Sacile per manifestare nel cuore della sagra) è maturata dopo aver attentamente valutato tutte le possibili varianti per un presidio efficace.
Ed è una scelta che ha sempre pagato, contribuendo alla riuscita dei presìdi degli scorsi anni.
Per quanto si voglia analizzare la cosa il risultato è sempre lo stesso: non ci sono valide alternative.
La città viene praticamente “sigillata”; i varchi (6 o 7) sono dislocati in vari punti della città, pertanto presidiare all’esterno della sagra (quindi all’esterno della città) o ad uno dei varchi sarebbe inefficace innanzitutto per il fatto che, fin dall’alba, gran parte del pubblico si trova già all’interno, e poi perché presidiare un varco solo significherebbe intercettare pochissima gente.
Solo stando tutti uniti e presidiando in Piazza del Popolo possiamo avere visibilità e manifestare in maniera incisiva il nostro dissenso.

Aderiscono alla manifestazione di protesta diverse Associazioni per i diritti animali, quali LAV, LAC, OIPA (Sezioni di Pordenone, Udine e Trieste), ENPA Friuli Venezia Giulia e Treviso, Associazione Vittime della caccia, Associazione Venus in Fur di Rovigo gruppo Veganzi di Mestre, EZ’s Place/Zedan Ranch-Rifugio del Cavallo ONLUS, oltre che numerosi attivisti indipendenti

Fonte e maggiori dettagli: http://www.nosagraosei.org/

facebook

Lascia un commento

615