Telegram

Safer Internet Day. 7 febbraio 2017

safer internet

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare la giornata mondiale per la sicurezza informatica “Safer Internet Day 2017”, che quest’anno si terrà il 7 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha organizzato una serie di incontri sul tema dell’uso sicuro della rete da parte dei giovani. Un’edizione speciale di “Una vita da social” che prevede workshop in contemporanea presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani.

L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

La celebrazione dell’evento da parte della Polizia Postale e delle Comunicazioni è prevista nelle scuole dei quattro capoluoghi di provincia regionali, e più precisamente:
• Trieste, Istituto Tecnico Statale “Deledda – Fabiani”, con la presenza e l’intervento del Procuratore Capo del Tribunale dei Minori dott. Leonardo Tamborini. Nell’ambito dell’incontro verrà inoltre presentata un’iniziativa che prevede la realizzazione di un cortometraggio sul tema del cyberbullismo da parte degli studenti del IV e V anno dell’Istituto Deledda Fabiani, in collaborazione con l’Associazione Teatrale Mamarogi;
• Gorizia, Istituto Statale di Istruzione Superiore a lingua di insegnamento slovena “I.Cankar – Z.Zois – J.Vega”;
• Pordenone, Istituto “E. Vendramini” – scuola primaria parificata paritetica – scuola secondaria di 1° grado Paritario;
• Udine, Istituto Professionale di Stato per l’industria e l’artigianato “G. Ceconi”

per un totale di circa settecento studenti.

In tutte le scuole verrà proiettato il docufilm #cuoriconnessi, realizzato dal Servizio Polizia Postale in collaborazione con Unieuro.

La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano della Polizia di Stato e la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca è assolutamente determinante.

Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet – ormai celebrata in oltre 100 paesi – sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro, consapevole e responsabile del web.

“Il 2016 è stato un anno importante nella lotta al cyberbullismo, in quanto l’attenzione sul tema è ormai altissima da parte dei cittadini e delle istituzioni, che sempre di più collaborano tra loro sinergicamente per affrontare il fenomeno in maniera sistematica, anche attraverso specifici protocolli d’intesa volti a mettere a fattor comune esperienze e competenze” – dichiara la dott.ssa Alessandra Belardini, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni del Friuli Venezia Giulia.
“La Polizia Postale è presente ogni giorno per offrire supporto ai ragazzi, ai genitori, agli insegnanti. Da soli, infatti, i ragazzi difficilmente riescono ad affrontare i cyberbulli. Siamo presenti anche sulla Rete, con consigli utili che possono essere reperiti sul sito poliziadistato.it e su quello del commissariatodips.it, oggi anche attraverso l’App scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone o su tablet, sia per Apple che Android”.

facebook
1.279