Bearzi

Salute: disabilità, Piccolo Cottolengo struttura specializzata

Santa Maria la Longa, 26 gen – Un convegno per individuare un
percorso efficace e dare risposte concrete alle esigenze
specifiche delle disabilità, in una società che sta cambiando, e
consentire alla Regione di mantenere l’attenzione che ha sempre
prestato per questo ambito della salute e dell’assistenza, si è
svolto a Santa Maria la Longa, al Piccolo Cottolengo Friulano di
Don Orione.

Aveva infatti per tema ‘Disabilità grave, qualità di vita e
salute: quale modello organizzativo’, era rivolto agli operatori
sanitari, e ha consentito di raccogliere suggerimenti, proposte,
di ascoltare problematiche, orientate ad assicurare assistenza in
particolare alle persone che, accanto alla disabilità, presentano
anche significative problematiche di salute.

Presente l’assessore regionale alla Salute, è stata ribadita
l’importanza della struttura assistenziale di Santa Maria la
Longa, tra l’altro considerata di eccellenza per la qualità dei
servizi e dei metodi che la caratterizzano.

La Regione investe da sempre nel welfare e nella disabilità
notevoli risorse.

In un sistema integrato che si fonda su una legge di vent’anni
fa, ma va sempre di più verso l’integrazione e l’inclusione.

E si sta orientando verso un’offerta per il bisogno di salute e
di assistenza sempre più mirata ai diversi bisogni della
disabilità e della persona.

La disabilità ha infatti diversi livelli di esigenze, e la
valutazione è il primo passo per comprendere il livello di
bisogno.

E il Piccolo Cottolengo Friulano Don Orione si può candidare per
dare risposta a una tipologia specifica della disabilità.

Oggi, anche le persone disabili invecchiano di più, essendosi
prolungata l’aspettativa di vita, e occorre adeguare le risposte
al bisogno di salute che è in cambiamento.

Nel Friuli Venezia Giulia vi sono strutture che danno risposte
adeguate alle esigenze, e la Regione sta procedendo a una
ricognizione complessiva per dettare le regole, e riscrivere un
percorso corretto e mirato, per poter mantenere l’attenzione
sempre prestata a chi ne ha bisogno.
ARC/CM

Powered by WPeMatico

facebook
864