Bearzi

San Vito Jazz: Bearzatti protagonista – 15 mar 2015

Francesco Bearzatti Tinissima QuartetSan Vito al Tagliamento – Dopo il tutto esaurito fatto segnare dal trio d’archi composto da Mazz Swift, Tomeka Reid e Silvia Bolognesi nella serata d’apertura, prosegue San Vito Jazz 2015, la rassegna giunta ormai alla nona edizione e organizzata per la prima volta dal circuito multidisciplinare dell’Ente Regionale Teatrale del FVG e dal Comune di San Vito al Tagliamento. Un amico di San Vito Jazz, il sassofonista pordenonese Francesco Bearzatti, onorerà il pubblico dell’Antico Teatro Sociale con l’anteprima assoluta del suo progetto dedicato a Woody Guthry, leggendario cantautore e attivista politico statunitense; ad affiancarlo sul palco, sabato 14 marzo alle ore 21, gli altri tre quarti del Tinissima Quartet: la tromba di Giovanni Falzone, il contrabbasso e basso elettrico di Danilo Gallo e la batteria di Zeno De Rossi.

Dopo Tina Modotti e Malcom X, Bearzatti ritorna a raccontare con la sua musica la vita, l’arte e i tempi di un altro ribelle e irregolare: Woody Guthrie, icona dell’America delle Grande Depressione, delle lotte sindacali e delle speranze del New Deal. L’autore, tra le altre, della celebre “This Land is your land”, viene filtrato attraverso la sensibilità di Francesco Bearzatti e di un quartetto che è già entrato nella storia del Jazz.

Francesco Bearzatti è tra i jazzisti più importanti della scena europea. Nato in Friuli e poi trasferitosi a Parigi, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti dalla critica italiana (Top Jazz 2003, 2009, 2010 e 2011) e francese (Prix du Musicien European 2011). Con il suo quartetto Tinissima ha suonato in tutta Europa, Stati Uniti e Africa. La sua musica assorbe diverse influenze, dal rock al free alla grande tradizione del jazz “caldo”. Molto richiesto anche come collaboratore, ha suonato con alcuni maestri transalpini come Henry Texier, Aldo Romano, Luis Sclavis.

San Vito Jazz 2015 concluderà il suo programma sabato 21 marzo con la poetessa e performer sudafricana Natalia Molebatsi accompagnata dai The Soul Making, i quattro talentuosi musicisti friulani che rispondono ai nomi di Leo Virgili (trombone e chitarra elettrica), Giorgio Pacorig (tastiere), Simone Serafini (contrabbasso) e Stefano Bragagnolo (batteria).

San Vito Jazz è organizzata con la collaborazione della Fondazione Luigi Bon, la ProSanVito, l’Accademia d’Archi Arrigoni e Rai Radio3.
Tutti gli appuntamenti andranno in scena nello splendido teatro barocco Arrigoni con inizio alle 21. Info presso il punto IAT di San Vito, chiamando lo 0434.80251 o scrivendo all’indirizzo [email protected]

facebook
671