Un giovane sciatore di nazionalità austriaca è stato soccorso nel pomeriggio dai soccorritori della stazione del Soccorso alpino Moggio Udinese in territorio italiano. Lo sciatore del 2003 era salito con gli impianti e poi sceso sciando erroneamente a sud della cresta che separa il Monte Carnizza da Sella Carnizza. Ha chiamato il Nue112 quando ha capito che aveva perso  l’orientamento nel bosco ad una quota di circa 1700 metri. La chiamata è arrivata poco dopo le 13 e la Sores ha allertato la centrale operativa del Soccorso Alpino. Dopo qualche incomprensione iniziale di comunicazione legata alla lingua si è riusciti a ottenere le informazioni sulle condizioni e la posizione del giovane. Due tecnici della stazione di Moggio sono stati caricati a bordo dell’elicottero della decollato da Tolmezzo e condotti sul punto individuato, dove però era impossibile essere sbarcati a causa del bosco fitto. L’elicottero si è spostato dunque più a monte, in un punto più adatto allo sbarco e da qui i due soccorritori, un po’ sciando, un po’ a piedi a causa dello scarso innevamento, hanno raggiunto il disperso. Assieme a lui si sono poi portati un centinaio di metri più a valle dopo aver individuato una radura e sono stati reimbarcati sul velivolo e condotti al parcheggio dove il giovane è stato congedato sano e salvo. L’intervento di è concluso poco prima delle 15.

608