Scienza: collaborazione Regione-Ogs-Prot. civile è risorsa strategica

Borgo Grotta Gigante (Sgonico), 4 ago – La Regione ritiene
strategica la collaborazione con l’Istituto nazionale di
oceanografia e di geofisica sperimentale-Ogs e punta a rafforzare
le buone pratiche sviluppate nel corso dell’ormai consolidata
partnership tra quest’ultimo e la Protezione civile del Friuli
Venezia Giulia, il cui rinnovo sarà ufficializzato a breve con la
sottoscrizione della relativa convenzione.

È questo, in sintesi, quanto emerso dall’incontro avvenuto oggi a
Borgo Grotta Gigante (Sgonico) tra il vicegovernatore del Friuli
Venezia Giulia e il nuovo presidente dell’Istituto, durante il
quale è stato rimarcato il ruolo svolto dall’Ogs a supporto della
Protezione civile sul fronte del monitoraggio sismico e marino,
ma anche il supporto fornito all’Amministrazione regionale e al
sistema sanitario con la redazione dello studio che ha
sottolineato l’assenza di Covid-19 nelle acque balneabili delle
località costiere, confermando così la sicurezza degli impianti
turistici.

Come sottolineato durante la riunione, alla quale hanno
partecipato i vertici dell’Ogs, la Regione ha compiuto forti
investimenti sulla Protezione civile in termini di formazione del
personale e dei volontari e di dotazioni tecnologiche, rendendo
la struttura capace di dare risposta immediata alle situazioni di
emergenza ma anche di gestire la realizzazione di interventi come
quelli legati al ristoro dei danni causati dalla tempesta Vaia.
In tale contesto il consolidamento delle collaborazioni con gli
enti scientifici, a partire proprio dall’Ogs, giocherebbe un
ruolo importante nello sviluppo di un nuovo modello di
monitoraggio e prevenzione di molti fenomeni come gli eventi
atmosferici e il rischio idrogeologico, che negli ultimi anni
hanno avuto forti ripercussioni sul territorio regionale.

Una posizione condivisa anche dal presidente dell’Ogs, che ha
evidenziato la necessità di favorire l’integrazione tra le
istituzioni, gli enti locali e le realtà scientifiche che
rappresentano per il Friuli Venezia Giulia una risorsa importante.
ARC/MA/gg

Powered by WPeMatico

44