Aperitivo a Grado

Scimmia Nuda Social Club: 17 aprile il gruppo indie Sycamore Age

facebook

Sycamore Age

Un venerdì all’insegna dell’indie più eclettico per la Scimmia Nuda Social Club, a Udine nel padiglione 9 di Udine Fiere, il nuovo contenitore per la musica live, un luogo dove la linea di demarcazione tra palcoscenico e platea cessa di esistere.

Venerdì 17 aprile, con inizio alle ore 21:30, suoneranno i Sycamore Age, band indie di Arezzo, nata all’inizio del 2010 dall’incontro tra Stefano Santoni (produttore artistico) e Francesco Chimenti (voce della band), ai quali si è aggiunto Davide Andreoni. Durante il processo di rielaborazione dei brani in chiave live, entreranno nell’organico della band altri quattro preziosi elementi: Luca Cherubini Celli, Samuel Angus Mc Gehee, Nicola Mondani, Franco Pratesi; tutti polistrumentisti, tutti da subito perfettamente in sintonia con la filosofia e il sound della band ed immediatamente considerati a pieno titolo membri dei Sycamore Age.

Il primo album, omonimo, da subito riscuote ottimi consensi dalla critica, la rivista specializzata “Blow Up” lo inserirà al 13° posto nella classifica degli album più belli pubblicati nell’anno 2012. Sempre nel 2012 la band vincerà il PIVI (Premio Italiano Videoclip Indipendente) nella categoria “Soggetto” con il video di “Heavy Branches”, diretto da Roberto D’Ippolito, responsabile degli effetti speciali in film come Robocop, Motel Woodstock, La Prima Cosa Bella (il video: http://goo.gl/815GQN). Nel 2014 la band aretina pubblica “Sycamore Age #1 Remixes/Reworks” (Santeria/Audioglobe), un album costellato di collaborazioni: Theo Teardo, Akron Family, Julie’s Haircut, Aucan, Vadoinmessico. A Febbraio 2015 è uscito il nuovo disco, “Perfect Laughter” (Santeria/Woodworm).

Apriranno il concerto I Salici, un gruppo locale, nato nel 2009 e capace di commistionare psichedelia al cantautorato più profondo, fino a convergere nel prog epic di stampo medioevale. Il loro sound racchiude il sapore di luce e di colori visti da un pendente di lampadario di un altro tempo, un unificarsi e poi disgregarsi in molte concezioni musicali che prendono spunto direttamente dalla materia prima, la natura.

La Scimmia Nuda Social Club in aprile ospiterà anche Tom Brosseau (23 aprile) artista in forte ascesa tra i nuovi nomi alt-country blues internazionale, Paolo Bonfanti (24 aprile), una tra le migliori chitarre blues d’Italia, Francesco Bearzatti (25 aprile), tra i jazzisti più importanti della scena europea, e Milan Polak (26 aprile), nominato da “Guitar World Magazine” uno dei 50 chitarristi più veloci al mondo

507