Udine

Sciopero benzinai dalla sera del 17 giugno al 19 mattina

benzina
La protesta inizierà alle 19.30 del 17 giugno e si concluderà alle 7 del 19
Lo sciopero è proclamato dalle organizzazioni nazionali di categoria dei gestori (Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio) per protestare contro “i prezzi alti“e “le discriminazioni commerciali che danneggiano consumatori e imprese di gestione” imposti dalle compagnie in un contesto di “indifferenza e sostanziale inerzia della politica e delle Istituzioni”. Come si legge nella nota ufficiale, per i gestori serve un “rapido e serrato confronto nel settore e soprattutto con Governo e Parlamento”

Lo sciopero generale nazionale partirà alle ore 19.30 del 17 giugno e proseguirà fino alle 7 del 19 giugno, mentre dalle ore 7.00 del 14 giugno, alle ore 19.30 del 17 giugno, i gestori terranno spenti i self service pre-pay negli orari di apertura degli impianti, con relativo oscuramento dei prezzi ‘scontati’ ad essi collegati e dell’insegna della compagnia. Infine, dalle 24 del 21 giugno alle 24 del 28 giugno non sarà accettato alcun mezzo di pagamento elettronico (carte di credito e di debito, pagobancomat, carte petrolifere, ecc.) e saranno sospese tutte le campagne promozionali di marchio su tutta la rete ordinaria.

Anche i gestori friulani di Figisc Confcommercio aderiscono allo sciopero nazionale che, si legge in una nota ufficiale, è mirato è protestare «contro i prezzi alti e le discriminazioni commerciali che danneggiano consumatori e imprese di gestione imposti dalle compagnie in un contesto di indifferenza e sostanziale inerzia della politica e delle Istituzioni».
L’astensione dall’erogazione dei carburanti inizierà questa sera alle 19.30 e proseguirà fino a giovedì alle 7 del mattino, comprese le apparecchiature self-service.

Lo sciopero totale verrà diversificato a seconda della rete:

1) sulla rete stradale ordinaria il blocco inizierà alle ore 19:30 di martedì 17 giugno per concludersi alle 7 del giovedì 19 giugno;
2) sulla rete autostradale, invece, si comincerà alle 22 di martedì 17 giugno per concludere alle 22 di mercoledì 18 giugno.

Il 18 giugno sarà anche il giorno della manifestazione dei gestori a Roma.

La parte finale della protesta, dalla mezzanotte del 21 alla mezzanotte del 28 giugno, prevede il rifiuto del pagamento elettronico e la sospensione di tutte le campagne promozionali sulla rete ordinaria.

facebook
481