Bearzi

Scodovacca: donna accoltella convivente dopo lite. Muore Gabriele Sattolo


Francesca Del Medico e Gabriele Sattolo convivevano in una abitazione isolata di Scodovacca, una piccola frazione di Cervignano del Friuli (Udine). I due non erano sposati e non avevano figli. La vittima era un lavoratore agricolo mentre la donna è un’impiegata in cassa integrazione. Secondo una ricostruzione fatta dai carabinieri, che indagano sulla vicenda, l’uomo sarebbe rientrato intorno alle 20 a casa, ubriaco. Poco dopo sarebbe cominciata una lite con la donna, che sarebbe stata aggredita. La Del Medico, a quel punto, benché con una gamba ingessata, ha impugnato un coltello da cucina ed ha inferto un solo colpo, al torace, all’uomo. Quando sono arrivati i soccorritori, l’uomo era in soggiorno, ancora cosciente e avrebbe riferito ai sanitari del 118 di essere rimasto vittima di un incidente domestico. Non si esclude che in precedenza tra i due ci siano stati altri diverbi, anche molto accesi. I carabinieri stanno sentendo parenti e conoscenti per ricostruire la vita familiare della coppia. La casa è stata posta sotto sequestro, come il coltello, rinvenuto in cucina. La donna è stata interrogata dal pm e sottoposta a fermo. E’ stata rinchiusa nel carcere di Trieste

La relazione tra Francesca Del Medico e Gabriele Sattolo durava da circa due anni e mezzo ed era caratterizzata da violenti litigi che si verificavano quando l’uomo era ubriaco. Lo ha raccontato la donna, nell’ interrogatorio reso durante la notte al pm Claudia Finocchiaro, che l’ha sottoposta a fermo per omicidio volontario. Assistita dall’avvocato Luca Beorchia, l’indagata, ancora in stato di shock, ha raccontato che durante uno di quegli episodi, nei mesi scorsi, l’uomo le aveva anche provocato la frattura del malleolo, per il quale porta ancora il gesso. La donna, però, non ha mai presentato denuncia. La Del Medico ha ricordato con precisione quanto avvenuto nel pomeriggio e in serata, quando lui l’ha insultata e spintonata. Per placarlo, lei ha finto di telefonare ai carabinieri. Ma l’ uomo si è infuriato e le ha spaccato il cellulare, quindi è andata in casa dei vicini per chiamare i soccorsi. Poi è accaduta la tragedia, che però la donna ha detto di non ricordare. “Nel referto di pronto soccorso e ai carabinieri, l’uomo ha detto di essersi fatto male da solo. Il fatto presenta profili di incertezza. Bisognerà verificare con più precisione cosa è accaduto realmente”, ha confermato l’avvocato Beorchia che non esclude la possibilità di svolgere indagini difensive per ricostruire con precisione i rapporti tra i due.

facebook

Lascia un commento

1.067