PopSockets

Scuole di musica d’Europa

Doppio appuntamento, al Teatro Nuovo, con l’attesissimo progetto «Le scuole di musica d’Europa», firmato da Carlo de Incontrera per il “Giovanni da Udine” (e per la Scuola Normale Superiore di Pisa): venerdì 29 febbraio e sabato 1° marzo, alle 20.45, i migliori giovani musicisti europei saliranno rispettivamente sul palcoscenico in qualità di solisti, assieme all’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, e in assetto cameristico. I programmi dei due concerti spazieranno da Chopin a Beethoven, passando per Schubert, Grieg e Stamiz.
Nato lo scorso anno con l’obiettivo di svilupparsi e di potenziarsi nel corso del tempo, valorizzando appunto i migliori giovani musicisti europei, il progetto unisce allo spessore strettamente artistico un’alta connotazione morale: l’impegno, cioè, di guardare avanti, non limitandosi all’importazione di un concertismo già consacrato ma offrendo una preziosa occasione di visibilità e di confronto agli studenti appena diplomati (o, comunque, a pochissimi passi dal diploma) che abbiano dimostrato straordinarie doti musicali.
Venerdì 29 febbraio, dunque, la Sinfonica regionale diretta da Nicola Paszkowski  accompagnerà lungo i tragitti di Beethoven, Stamiz e Grieg tre ottimi solisti: Emil Jensen (pianoforte), della Sibelius Akatemia di Helsinki, Chaim Steller (viola), della Hochschule für Musik di Friburgo, e Andrè Gallo (pianoforte), dell’Accademia Internazionale di Studi pianistici “Incontri col Maestro” di Imola.
Sabato 1° marzo, invece, la pianista Leonora Armellini dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma affronterà due pagine di Chopin (Scherzo in mi maggiore, op. 54 e Sonata n. 3 in si minore, op. 58) e il Trio Estampe del Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Parigi si confronterà con Schubert (Trio in mi bemolle maggiore, op. 100, D. 929). Ne fanno parte Mathilde Borsarello (violino), Maja Bogdanovic (violoncello) e Claudine Simon (pianoforte).
«Questa iniziativa – spiega il direttore artistico Carlo de Incontrera – ha preso vita con la stretta collaborazione delle Università, delle Accademie, delle Hochschule, dei Conservatori d’Europa, e sono state le direzioni stesse delle istituzioni europee a segnalarci i singoli strumentisti, scelti quali ambasciatori d’eccellenza delle rispettive scuole. La prima edizione è nata a Udine, nell’ambito della stagione 2006/2007 del Teatro Nuovo, e il progetto, a partire dal 2009, farà parte integrante delle stagioni di concerti della Scuola Normale Superiore di Pisa».
Per informazioni, contattare l’Infopoint del “Giovanni da Udine” oppure consultare il sito ufficiale (www.teatroudine.it).

facebook

Lascia un commento

654