Bearzi

Serie A 2019-2020: cosa dicono i bookmakers

Fonte: Flickr Author: Nazionale Calcio License: CC BY 2.0

Che campionato sarà la Serie A 2019-2020?
Le premesse sono davvero interessanti: l’Inter ha preso Antonio Conte, l’allenatore che ha dato il via al dominio della Juventus 8 stagioni fa, la stessa Juventus ha scelto di tagliare, simbolicamente e concretamente. con il suo pur recente passato scegliendo Sarri per la panchina dopo il divorzio con Allegri, un allenatore vincente ma completamente diverso dall’ex tecnico di Napoli e Chelsea. Il Milan si è affidato al bravo Giampaolo, ma il merccato, così come il futuro, è avvolto in una nebulosa. Poi c’è il Napoli di De Laurentiis e Ancelotti, quantomai desideroso di interrompere il lungo dominio della Juventus. 

Roma e Lazio, al momento, appaiono più indietro rispetto alle squadre del nord e al Napoli, ma chissà che Fonseca, nuovo allenatore dei giallorossi, e Inzaghi, confermato sulla panchina da Lotito dopo la vittoria in Coppa Italia, non regalino qualche exploit. Non dimentichiamo poi l’Atalanta di Gasperini, sorpresa della stagione appena conclusa, che ha saputo conquistare un’incredibile quanto inaspettata qualificazione alla Champions League, piazzandosi al terzo posto in classifica. 

La prossima dovrà essere una stagione di riscatto anche per la Fiorentina: dopo l’addio di Pioli e l’arrivo di Montella, i viola si sono salvati, non senza qualche difficoltà inattesa, sul filo di lana, L’entusiasmo portato dal nuovo presidente, l’Italo-americano Commisso, può giovare a un ambiente negli ultimi tempi piuttosto depresso, ma tutto dipenderà dal mercato, in entrata e in uscita, con Chiesa oggetto del desiderio di Juventus e Inter. 

Discorso analogo per il Genoa: dopo l’ennesima, soffertissima salvezza, Preziosi ha scelto Andreazzoli, reduce dall’ottima stagione con l’Empoli, per ottenere risultati decisamente più soddisfacenti: anche in questo caso, molto dirà il mercato. 

Chiudiamo con il Torino: a sopresa, i granata giocheranno l’Europa League al posto dell’estromesso Milan, una bellissima notizia per i tifosi che però ora si aspettano un mercato all’altezza degli impegni. Mazzarri, dopo la stagione quasi perfetta, è stato ovviamente confermato in panchina. 

Dunque, si prospetta un campionato avvincente, anche per via degli incroci in panchina e delle rinnovate ambizioni di alcune deluse degli ultimi anni. Ma cosa dicono a proposito i bookmakers? 

I bookmakers vedono l’Inter di Conte come la prossima anti Juve. L’arrivo sulla panchina nerazzurra dell’ex tecnico juventino, uno che ha fatto bene ovunque sia andato, è il plus di una squadra ambiziosa che vuole migliorare decisamente gli ultimi due quarti posti, buoni risultati ma lontani dai fasti della storia nerazzurra. L’Inter campione d’Italia da alcuni operatori del settore viene pagata a 5, da altri a 6, al contrario del Napoli, la rivale numero 1 della juve negli ultimi anni, pagata a 6 oppure a 9. Più distanti le altre: lo scudetto sembra quindi essere una faccenda tra Juventus, grande favorita, l’inter, ambiziosa, e il Napoli. 

I bookmakers, intanto, danno le quote anche sul mercato, appena cominciato ma già ricco di voci e rumors. 

La Juventus, come d’abitudine, si è mossa per tempo: ingaggiati a parametri zero Ramsey e Rabiot, i bianconeri hanno i fari puntati sul forte, e giovanissimo, difensore dell’Ajax De Ligt. A quanto pare, le parti sono vicinissime: lo confermano anche i bookmakers, che danno il passaggio del giovane difensore olandese alla Juventus a 1,20. Molto lontane le altre pretendenti (Manchester United, Psg, Barcellona). 

Altro nome caldo quello di Mauro Icardi: la stagione dell’ex capitano dell’Inter è stata un vero calvario, e l’addio dell’attaccante argentino ai nerazzurri è assai probabile. I bookmakers danno a 1,80 il passaggio di Maurito alla Juventus, da sempre interessata all’argentino. La permanenza in nerazzurro, invece, è data a 2.20. Lontani il Manchester United (anche se si parla di uno scambio Lukaku-Icardi), Napoli, Psg e Atletico Madrid.


Fonte: Wikimedia Author: Matteo Favi License: CC BY SA 4.0

Il futuro centravanti della nazionale italiana, Kean, potrebbe invece finire in nerazzurro, sebbene i bookmakers credano più in un eventuale passaggio all’Ajax, magari nell’ambito dell’operazione De Ligt. Più probabile, comunque, che il giocatore resti alla corte del neotecnico Sarri. 

Intanto, si scommette anche sul futuro di De Rossi, separatosi dalla Roma: il centrocampista con tutta probabilità giocherà ancora in Italia, con la Fiorentina in pole per aggiudicarsi le prestazioni dell’ex giallorosso. Tra le probabili destinazioni, anche la Samp, il Milan e l’Inter (le milanesi, però, hanno quote decisamente più alte). 

Si danno le quote anche sulla prossima destinazione di Francesco Totti, che ha detto addio alla Roma da dirigente. Per lui, secondo gli esperti di scommesse, potrebbero aprirsi addirittura le porte della Fiorentina: certo, le quote sono alte (il passaggio è pagato a 10), ma il calcio italiano non di rado ci ha regalato sorprese clamorose. Assai più probabile che l’ex capitano della Roma, leggenda giallorossa, riceva un incarico dalla FIGC, che si portebbere in casa un simbolo del calcio italiano. 

E l’Udinese? Confermato Tudor, i tifosi si aspettano una stagione più divertente dell’ultima, asfittica stagione, in cui si è ottenuta la salvezza non senza qualche patema d’animo. L’arrivo di Marino come ds sembra ridare entusiasmo all’ambiente, anche se i bookmakers si fidano poco di Tudor in panchina, il cui esonero viene dato a 2,50. 

Per ora, il mercato ha visto soprattutto il ritorno di diversi prestiti, mentre i nomi che si fanno per rimpolpare la rosa sono quelli di Barrow, Saponara, Okaka. Marino ha confermato negli scorsi giorni di aver chiuso per Becao dopo aver preso Jajalo: mercato a parte, ha dichiarato di voler vedere all’opera i giocatori della rosa che, per problemi fisici o per scelte del tecnico, hanno trovato poco spazio.  La campagna abbonamenti apre il 2 luglio: se la società farà bene sul mercato, i tifosi risponderanno presente. 

Dunque, la Serie A ci regalerà come al solito sorprese, emozioni, ascese e cadute rovinose. Seguendo i consigli dei principali bookmakers della piazza e approfittando dei bonus scommesse di tanti operatori del settore, chissà che puntare su un outsider oppure sul primo allenatore a cadere non possa dare qualche soddisfazione.

Intanto, i ritiri delle squadre stanno per cominciare: tra il 6 (quando si riunirà la Fiorentina) e il 16 luglio (giorno in cui l’Atalanta si ritroverà), i club della massima serie cominceranno la preparazione estiva. La stagione 2019-2020 sta per cominciare, il tempo delle vacanze è quasi finito, la Serie A è sempre più vicina.  

facebook
1.364