Udine

Servizio civile volontario: 6 giovani impegnati per un anno in Ateneo a Udine

Sono sei i volontari del Servizio civile che hanno preso servizio all’Università di Udine nell’ambito dei tre progetti approvati e finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. I giovani, cinque donne e un uomo di età compresa fra i 22 e i 28 anni, lavoreranno nelle strutture dell’ateneo per un anno, con impegno settimanale di trenta ore e un assegno mensile di 433,80 euro.

Serena Tosoni (di Pinzano al Tagliamento, Pn) lavorerà per il progetto “[email protected] in chiostro: per una biblioteca più amichevole” e si occuperà della ricollocazione delle monografie per disciplina e argomento, dell’arricchimento della segnaletica, dell’aggiornamento dei dati catalografici e delle raccolte e del potenziamento del servizio di prima accoglienza dell’utenza. Del progetto “[email protected]: migliorare i servizi di accoglienza e assistenza agli utenti inesperti” si occuperanno Serena Miconi (di Udine) e Noemi Montanaro (di Pagnacco, Ud): saranno impegnate nel potenziamento della prima accoglienza, dell’assistenza orientativa e operativa. Infine Sara Adorinni (di Buia, Ud), Assunta Pettrone (di Pignataro Maggiore, Ce) e Filippo Radina (di Udine) seguiranno il progetto “Università solidale 2018” che riguarda il diritto alla fruizione dei servizi universitari da parte degli studenti diversamente abili e/o con disturbi specifici dell’apprendimento (dsa) e l’assistenza alla didattica mediante attività di orientamento e tutorato.

Stamani a palazzo Florio si è svolto l’incontro di benvenuto e di avvio delle attività. Con il direttore generale, Massimo Di Silverio, erano presenti per l’Area Biblioteche il capo area, Pier Giorgio Sclippa, Antonella Passone, responsabile dell’Ufficio Servizi al pubblico, con Sandra Tinaro e Rita Vanin, e per l’Area servizi agli studenti la responsabile dell’Ufficio orientamento e tutorato, Cristina Disint, con Luciano Picone.

facebook
1.444