Bearzi

Sesso o soldi per non pubblicare video, arrestato diciottenne

carabinieri
Chiedeva prestazioni sessuali o denaro per non pubblicare su Instagram un video in cui era ripresa in atteggiamenti intimi con il suo ragazzo. I protagonisti della vicenda sono due giovani, un senegalese di 18 anni, studente, con precedenti, regolare sul territorio, arrestato dai carabinieri della stazione di Sacile (Pordenone), e una quindicenne, che si è rivolta ai militari dopo l’ennesima richiesta.

Temendo la pubblicazione del video, la ragazzina aveva pagato piccole somme di denaro in un paio di occasioni; poi, davanti all’ennesima richiesta, di 60 euro, si è rivolta ai carabinieri, i quali dopo brevi indagini hanno invitato la ragazza a fingere di cedere nuovamente al ricatto. Al momento della consegna del denaro, però, sono intervenuti e ieri sera hanno arrestato il giovane con l’accusa di estorsione continuata.
Il giovane, su disposizione del pm di turno, Marco Brusegan, è stato accompagnato nella propria abitazione, agli arresti domiciliari.

facebook
1.859