Sgozzò la figlia che viveva all’occidentale Il padre di Sanaa: «Mi toglierò la vita»

PORDENONE (8 gennaio) – Si riapre la ferita a Montereale Valcellina, dove la 18enne Sanaa Dafani venne uccisa, il 15 settembre scorso, dal padre per i suoi costumi occidentali, come quello di avere un fidanzato non musulmano: le indaginisi sono concluse e, dal carcere, il padre-assassino dichiara di essere intenzionato a suicidarsi.

719